Excite

Malcolm X, uno dei tre assassini è tornato in libertà

Libertà condizionale per Thomas Hagan, 69 anni, il solo assassino di Malcolm X ad aver confessato. A darne notizia è stata la portavoce del sistema penitenziario statale Linda Foglia. Hagan era stato arrestato poco dopo la sparatoria alla Audubon Ballroom di Washington Heights avvenuta a Manhattan nel 1965 e nella quale era rimasto ucciso l'attivista per i diritti degli afroamericani e dei diritti umani.

Hagan era stato condannato all'ergastolo e il giudice aveva raccomandato che non venisse liberato sulla parola prima di 20 anni. Dal 1988 Hagan aveva avuto l'autorizzazione a lavorare fuori dalla prigione con l'obbligo di passare comunque due giorni alla settimana nella Lincoln Correctional Facility, un carcere sulla 110esima strada di Manhattan.

Ieri, dopo 45 anni, Hagan è tornato in libertà, un giorno prima del previsto. In passato la richiesta di scarcerazione gli era stata negata 16 volte. All'epoca dell'assassinio Hagan si faceva chiamare Talmadge X Hayer ed era un membro radicale della Nation of Islam. Durante il processo, avvenuto nel 1966, Hagan era stato giudicato colpevole insieme a Muhammad Abdul Aziz e Kahlil Islam, che sono stati rilasciati nel 1980 dopo aver a lungo negato il coinvolgimento nell'omicidio. Per poter ottenere il rilascio Hagan ha dovuto garantire di essere in grado di mantenere un'occupazione, sostenere la famiglia e rispettare la libertà vigilata.

Foto: wikipedia.org

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017