Excite

Maltempo marzo 2013: con Thor neve e gelo sul Nord-Est e scuole chiuse

  • Getty Images

"Marzo pazzerello, guarda il sole e prendi l'ombrello" recita un vecchio adagio e mai come quest'anno la saggezza popolare si è rivelata esatta. Nonostante la primavera sia teoricamente arrivata, nei fatti il clima smentisce il passaggio alla bella stagione, con buona parte della Penisola ancora stretta nella morsa del gelo e sotto la neve a causa di Thor, un ciclone subpolare che funesterà tutta la Settimana Santa, almeno fino a sabato.

A risentire di più del colpo di coda dell'inverno soprattutto il Nord-Est, con Venezia sotto una fitta nevicata (anche se i fiocchi sono bagnati e fortunatamente non 'attaccano') e in attesa dell'acqua alta - prevista intorno alle 22 di lunedì - e Trieste flagellata dalla Bora. E proprio a causa delle fortissime raffiche di vento (fino a 120 km/h), nella città capoluogo del Friuli Venezia Giulia martedì le scuole rimarranno chiuse. A causare problemi nella regione anche il fenomeno del gelicidio (ovvero la tasformazione in ghiaccio della pioggia quando tocca terra), che ha reso impraticabili moltissime strade, provocando gravi disagi sulla A4 e sulla linea ferroviaria Trieste- Monfalcone, in tilt per il ghiaccio che continua a formarsi sui fili dell'alta tensione. Per risolvere il problema, Trenitalia ha predisposto sulla tratta per la giornata di martedì treni diesel in partenza ogni 30 minuti.

Disagi anche in Liguria, dove una frana e un albero caduto hanno reso difficoltoso il traffico nell'entroterra e verso il mare, e nelle Marche e allerta in Emilia per una nuova nevicata che dovrebbe cadere nelle prossime ore, mentre sulla Lombardi Orientale, sulle regioni adriatiche e sul Centro-Sud sono attese piogge a carattere temporalesco. In serata è anche arrivata la notizia di una vittima, un uomo di Genova caduto da un balcone dove stava effettuando degli interventi di ristrutturazione a causa delle forte raffiche di vento.

Da mercoledì in avanti il tempo si manterrà variabile e, come dice anche il proverbio, porterà sorprese. Precipitazioni e vento, infatti, abbasseranno le temperature, ma in seguito prevarranno correnti occidentali temperate e, addirittura, nelle fasi soleggiate del weekend di Pasqua si toccheranno i 15-20°C.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017