Excite

Maltrattava i cani per vendicarsi del marito

Per vendicarsi del marito maltrattava i cani. Il Tribunale di Padova ha condannato una donna 40enne di Baone a un mese e mezzo di reclusione più 1.500 euro di sanzione pecuniaria per il reato di maltrattamento di animali previsto dall'articolo 544 ter del codice penale. La donna maltrattava due cagnoline per ripicca contro l'ex marito. La pena è stata poi convertita in una sanzione di 12.750 euro.

A rendere nota la notizia è stata la Lega Anti-caccia (Lac). Le due cagnoline, una simile a un pastore tedesco e l'atra tipo pechinese, erano state sottratte dalle grinfie della donna nel febbraio del 2010 dalle Guardie Zoofile della Lac di Padova che, poi, hanno presentato denuncia. La donna teneva le povere cagnoline all'interno di un recinto senza acqua e cibo e in pessime condizioni igieniche. Il tutto, a quanto pare, per ripicca contro l'ex marito, proprietario dei cani, dal quale si era recentemente separata.

Ora le due cagnoline stanno bene, vivono da circa un anno presso due famiglie padovane alle quali sono state affidate dalla Lac. Andrea Zanoni, presidente della Lac del Veneto, ha detto: 'Grazie alle nostre instancabili Guardie Zoofile queste due povere bestiole ora vivono con due famiglie padovane e la responsabile è stata condannata ad una pena che sicuramente servirà anche come deterrente per tutti coloro che maltrattano gli animali. Trovo aberrante che la donna si sia vendicata con il marito infierendo su due creature inermi, questo è un comportamento improntato alla più grande vigliaccheria punito però, grazie al nostro intervento, con una pena molto importante'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017