Excite

Mamme spagnole senza veli su calendario per pagare scuolabus

  • YouTube

Che cosa non si fa per i figli: in Spagna un gruppo di mamme ha deciso di posare senza veli su un calendario per pagare l'affitto della scuolabus. La vicenda ricorda molto da vicino quella raccontata nel film inglese Calendar Girls, in cui alcune signore dello Yorkshire fanno la stessa cosa per raccogliere fondi per salvare l'ospedale locale. La pellicola è ispirata a una storia vera e non è detto, a questo punto, che pure le mamme spagnole saltino il fosso e approdino sul grande schermo. In ogni caso, quello che conta adesso, è che l'iniziativa ha raccolto grande successo e che le intraprendenti genitrici sono a un passo dal centrare il loro obiettivo.

Mamme posano senza veli su calendario: il video

Tutto ha avuto inizio quando, a causa dei tagli imposti dalla crisi, l'amministrazione di Monistrol de Montserrat ha deciso di applicare alla lettera la direttiva che concede l'uso della scuolabus gratuitamente solo ai bambini che abitano a più di 3 km dalla scuola. Peccato che per arrivare al locale istituto, il Colegio Evaristo Calatayud, che si trova in cima a una montagna, l'unica strada corra lungo un precipizio e sia vicina a una a scorrimento veloce. Una serie di fattori di rischio inaccettabili, per le mamme, che hanno fatto di tutto per ottenere la revoca della restrizione.

Le proteste però non hanno sortito alcun effetto e così le donne hanno pensato di unirsi per pagare l'affitto di un pullmino privato. Solo che, fatti i conti, la cifra che avrebbero dovuto sborsare - 7.200 euro complessivi, pari a 90 euro al mese per ogni bambino - era troppo pesante per le tasche di famiglie dove spesso lavora una sola persona. Abbattute, ma non sconfitte, le mamme hanno iniziato a pensare ad altre soluzioni, fino a che ecco l'idea di realizzare un calendario 'bollente'.

Trovati un paio di sponsor - la società che affitta lo scuolabus e un'immobiliare - le signore hanno dunque posato senza veli in 12 scatti che, in più di un caso, hanno un valore simbolico, dal momento che realizzati in aule scolastiche e su pullman. "Sono disposta a fare qualsiasi cosa per mio figlio. Purtroppo per attirare l'attenzione in Spagna questa è l'unica cosa da fare. E io non mi tiro indietro", ha dichiarato combattiva una delle 'modelle', Maria Gilabert, mentre un'altra ha ammesso che si tratta di "una soluzione temporanea. Intanto continuiamo a lottare affinché il servizio gratuito sia concesso anche ai nostri figli".

Comunque sia, il calendario ora può essere acquistato per 5 euro sul sito calendariosolidarioautobus.com e nel prossimo futuro sono in programma una festa con alcuni ex giocatori del Valencia e una sfilata di moda per raccogliere ulteriori fondi. A quanto pare, infine, una mamma ha azzardato addirittura che a breve a posare per un altro calendario ad alto tasso di sensualità potrebbero essere i papà...

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017