Excite

Manifestazione vietata a Bruxelles - Borghezio "arrestato" per poche ore

Come noto l'Eurodeputato della Lega Nord Mario Borghezio ha trascorso alcune ore nelle carceri del Tribunale di Bruxelles in compagnia di altri partecipanti alla manifestazione anti-Islam (guarda le foto) indetta dal partito fiammingo di estrema destra Vlaams Belang e vietata dalle autorità locali.

Ecco le prime dichiarazioni di Borghezio relative alla vicenda: "Sono andato a rondpoint Schuman per incontrarmi con i militanti del Vlaams Belang prima di andare alla manifestazione. Lì i poliziotti hanno circondato il capogruppo all'Europarlamento Vanhecke, che hanno sbattuto per terra e picchiato. Sono intervenuto con alcuni altri gridando che siano europarlamentari. Ce ne hanno date per sette".

La diretta telefonica (disponibile anche in formato audio sulle pagine del Corriere.it): "Siamo nei sotterranei del palazzo di giustizia, credo. Siamo tre o quattro per ogni cella. Siamo trenta-quaranta, inclusi due deputati fiamminghi e un francese. Quando siamo arrivati gli ho fatto vedere il passaporto e il documento da europarlamentare, ma non gliene frega niente. Quanto è avvenuto oggi dimostra il timore europeo degli islamici. Nemmeno Oriana Fallaci si era immaginata tanto. Si stanno avverando le nostre peggiori previsioni".

Un commento a caldo dei leaders del partito fiammingo Dewinter e Vanhecke:"Che l'11 settembre, nella capitale europea, sia impedito a degli europarlamentari di trattare pubblicamente il tema dell'islamizzazione e del terrorismo, non mi sembra normale. Qualcuno ci dovrà dare delle spiegazioni".

La dichiarazione del Sindaco di Bruxelles Freddy Thilemans:"Non ha ottemperato alle leggi" [...] La legge è legge e non ci sono differenze sia per un parlamentare belga o un italiano. La sua è stata una privazione della libertà solo momentanea".

Il video dei momenti di tensione:

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016