Excite

Maracanà, miracolato si alza dalla sedia a rotelle (video): la truffa dei tifosi, ecco come funziona

  • Mirror

di Simone Rausi

Miracolo al Maracanà! Ma quello che è successo nel rettangolo verde non c'entra. Il vero prodigio si è consumato negli spalti dove un uomo, manco fosse uno dei protagonisti del Vangelo secondo Matteo, si è alzato dalla sua sedia a rotelle ed è andato a farsi una birra al bar (potete vedere il video alla fine del pezzo). “Lazzaro, alzati e cammina” verrebbe da dire ma c’è già chi lo vorrebbe far correre per bene questo signore di mezza età divenuto il simbolo della “frode mondiale 2014”.

Di fatto, il vero miracolo, è il moltiplicarsi di disabili che fino a due ore prima correvano felici nei prati o il trovarsi a cospetto di trentenni che si spacciano per liceali manco fossero i protagonisti di Dawson’s Creek. Il motivo di tutto questo? Beh, la FIFA ha emesso un lotto di biglietti speciali a concessione unica di tifosi disabili, pensionati, studenti e perfino obesi. Un carnet di ticket che ha fatto gola a molti considerando il tutto esaurito dei posti “standard” negli stadi brasiliani. Molti di questi biglietti speciali – inoltre – sono in vendita al mercato nero e i bagarini non stanno certo a controllare l’età anagrafica o la pensione. Men che meno il funzionamento di gambe e muscoli. A documentare i curiosi casi di miracolati e di novelli Benjamin Button ci ha pensato il Mirror, tabloid inglese, e il video di una tifosa a cui i palloni sono effettivamente girati per bene.

Mondiali: gli azzurri ritornano, Pirlo non lascia la nazionale

La giovane reporter amatoriale, Mariana Cesario, si trovava al Maracanà, mercoledì scorso, per assistere a Ecuador – Francia quando si è vista spuntare dinanzi il signor miracolato che di ritorno dal bar ha preso posto nella sua sedia a rotelle. Lazzaro 2.0 si è difeso affermando che aveva solo preso posto in una sedia vuota ma sono molti i testimoni a dichiarare di averlo visto entrare sulla sedia a rotelle. Dopo aver girato il video la Cesario ha sporto denuncia presso le guardie di sicurezza dello stadio che, però, hanno fatto spallucce.

Secondo le autorità del Maracanà l’unica strada percorribile è quella di fare ricorso alla Fifa ma, dati alla mano, le possibilità che una tifosa della domenica (si, ok, era mercoledì) possa essere ascoltata dalla Federazione è plausibile come Papa Francesco che vi scrive su Whatsapp (e si che c’ha il telefono facile lui). L’uomo in carrozzina, comunque, non è certo un caso isolato di questo mondiale dove le stranezze e le irregolarità sugli spalti paiono moltiplicarsi (nella stessa giornata due trentenni seduti nei posti dei pensionati, cloni di Kate Moss con biglietti "per obesi" e liceali di una certa età). Ma d’altronde è lo stesso torneo in cui i giocatori si mordono sul campo, sembra coerente.

Ecco il video del finto disabile sulla sedia a rotelle

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017