Excite

Marco Di Muro, sul fidanzato di Federica Mangiapelo nuovi sospetti

  • YouTube

In che modo c'entra Marco di Muro con la morte di Federica Mangiapelo? Perché gli inquirenti di una cosa sembrano convinti: il fidanzato della ragazza ritrovata cadavere la mattina del 1° novembre sulla spiaggia del Lago di Bracciano sa più di quanto non dica. E così ecco il perché della sua iscrizione nel registro degli indagati fin dal 2, inizialmente con la pesantissima accusa di "omicidio volontario", poi derubricata a "morte in conseguenza di altro reato".

Marco Di Muro, perché l'iscrizione nel registro degli indagati: video

A svelare i sospetti degli investigatori è stata ieri sera la trasmissione di Rete 4 Quarto Grado. A quanto pare, infatti, Di Muro si sarebbe reso protagonista di alcuni comportamenti 'inusuali' e poco chiari, che avrebbero fatto concentrare su di lui le attenzioni degli uomini che stanno seguendo il caso, nel tentativo di fare luce sulla morte di Federica.

La prima 'stranezza' del giovane cameriere sarebbe un messaggio spedito alla fidanzata poco dopo le 3 del mattino, ora in cui Di Muro ha dichiarato di avere lasciato la ragazza in centro al paese, ad Anguillara. "Sono tornato a prenderti, ma tu non c'eri. Perché te ne sei andata?", avrebbe scritto Marco. Sms mai letto da Federica, il cui cellulare a quell'ora era già irraggiungibile, e che sembra quasi un modo per 'costruirsi' un alibi, considerato che dall'autopsia è emerso che la morte della sedicenne è avvenuta tra le 4 e le 5 del mattino. Un'ipotesi, quella del tentativo di rendere noti e tracciabili i propri spostamenti da parte del ragazzo, che aveva già preso piede quando il giovane aveva scritto su Facebook che voleva bene a Federica nonostante avessero litigato.

A far aumentare poi i sospetti sul fatto che Di Muro non racconti tutta la verità, il fatto che quando è tornato a casa dopo la serata trascorsa in compagnia della fidanzata avesse i vestiti bagnati e abbia chiesto alla madre di metterli in lavatrice. Ma non solo: il mattino dopo, quindi quello in cui è stato ritrovato il corpo di Federica, nonostante piovesse il ragazzo ha lavato l'auto. Per nascondere delle tracce, si chiedono gli inquirenti?

Marco Di Muro indagato per l'omicidio di Federica Mangiapelo: "Atto dovuto"

Di sicuro il ritrovamento da parte dei Ris sull'utilitaria del giovane di una sabbia compatibile con quella della spiaggia di Lungolago di Vigna di Valle dove è stato rinvenuto il cadavere della fidanzata dà da pensare, anche se non è un indizio di colpevolezza: i due potrebbero essere stati in quella zona del lago in altre occasioni. Tuttavia, l'impressione è che le indagini abbiano imboccato una strada precisa e che qualcosa sulla morte di Federica possa emergere da un momento all'altro.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017