Excite

Margot Sikabonyi e Alessandro Tiberi soprendono al debutto di "Costellazioni" al teatro Vascello, recensione

  • ufficio stampa Teatro

E' andata in scena, lo scorso 28 marzo, la prima dello spettacolo ”Costellazioni” di Nick Payne con Margot Sikabonyi ed Alessandro Tiberi. Il testo dell'autore inglese presentato nel 2012 al Royal Court Theatre è stato riadattato all'italiana per la regia di Silvio Peroni che ha portato in scena le sliding doors dei rapporti umani.

Marianna e Orlando, rispettivamente impiegata all'Università e apicoltore, percorrono tutte le tappe della loro vita insieme dal primo appuntamento, al primo approccio fisico, al fidanzamento, sino al matrimonio, al tradimento e alla morte portandole sul piatto della realtà con indifferenza, coinvolgimento, tristezza, felicità.

Il tradimento vissuto con disinvoltura non ha lo stesso effetto del tradimento vissuto con tristezza; la malattia vissuta con gioia non ha lo stesso effetto della malattia vissuta con rassegnazione. E' la comunicazione che ci rende artefici di un'infinità di universi che ci costruiamo secondo la nostra libertà costretta o casuale.

“Costellazioni” ci pone di fronte a diverse domande - siamo davvero noi i controllori del nostro tempo? Siamo liberi di decidere chi, dove, quando, cosa e soprattutto come? - e allo stesso tempo ci fa tirare un sospiro di sollievo e ci fa capire che c'è sempre una seconda possibilità quando ragioniamo sul modo di porci con l'altro, che siamo noi i modellatori del nostro destino e non il caso, non il tempo, né lo spazio.

Margot Sikabonyi ha dato prova di avere grande talento oltre il piccolo schermo (è protagonista della serie tv di Raiuno “Un medico in famiglia”), di essere dotata di grande tecnica recitativa e di essere una vera atleta del teatro.

Alessandro Tiberi, toltisi di dosso i panni dello stagista di Boris, ha anche lui dato conferma che la professionalità e il talento non conosce palchi e anche quello più arduo, quello teatrale, non è uno scoglio, anzi una conferma delle proprie doti recitative.

Una coppia di colleghi perfetta che non ha titubato in alcun punto del racconto nonostante la difficoltà della piece di cambiare completamente ruolo, espressione facciale e modo di trasmettere un'emozione.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Vascello di Roma sino al 6 aprile 2014.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017