Excite

Marilia Rodrigues Silva, omicidio confermato dall'autopsia: interrogato il fidanzato

L'esame autoptico ha confermato i dubbi degi inquirenti: Marilia Rodrigues Silva, la ragazza brasiliana trovata morta lo scorso venerdì nell'ufficio dell'azienda in cui lavorava a Gambara, in provincia di Brescia, è stata uccisa.

Si è trattato dunque di un omicidio, così come era stato ipotizzato sin dal ritrovamento del corpo: la vittima ha riportato ferite sul volto e sulla nuca, lesioni apparentemente incompatibili con una caduta accidentale dovuta ad un malore o ad un incidente. Il corpo della giovane era riverso in terra: a scoprire il cadavere è stato un vicino che, allarmato da un forte odore di gas, ha sfondato la porta degli uffici della Alpi aviation do Brasil, l'azienda operante nel settore della vendita di aerei ed elicotteri ultraleggeri in cui la giovane era impiegata.

Dopo i primi rilievi, la Procura aveva aperto un'inchiesta contro ignoti per omicidio e ancora oggi non risultano persone iscritte nel registro degli indagati. L'esito dell'autopsia è stato confermato da ambienti giudiziari, ma su altri aspetti dell'esame vige lo stretto riserbo: in particolare, non è stato confermato nè smentito lo stato di gravidanza della vittima, ma secondo indiscrezioni la ragazza era incinta al momento del decesso.

Il forte odore di gas che ha permesso il ritrovamento di Marilia Rodrigues Silva è dipeso dal tubo della caldaia dell'ufficio svitato: sulla scena del delitto sarebbe stato trovato anche un flacone di acido. Gli investigatori non escludono si possa trattare diun tentativo di depistaggio, visto che i livelli di gas rilevati nella stanza non sarebbero stati sufficienti a provocare un decesso.

Ora si comincia a scavare nella vita della 29enne brasiliana per ricostruire le sue ultime ore: gli inquirenti hanno già sentito il fidanzato, i conoscenti, un collega e il proprietario dello stabile in cui è stata uccisa, oltre al datore di lavoro della donna. Indizi sulla dinamica dell'omicidio potrebbero emergere da ulteriori rilievi e analisi dei carabinieri della scientifica di Brescia. Chi indaga conferma che tutte le piste restano aperte.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017