Excite

Mario Cal si è suicidato. Per oltre 30 anni è stato vice di don Luigi Verzè

  • Foto:
  • ©LaPresse

Si è ucciso sparandosi un colpo alla testa con la sua Smith & Wesson calibro 38, regolarmente detenuta. Così è morto Mario Cal, 71 anni, consigliere delegato della fondazione Monte Tabor, vice di don Luigi Verzè per oltre 30 anni, presidente e dominus dell'ospedale San Raffaele. Al rumore dello sparo i dipendenti del San Raffaele sono subito accorsi e hanno trovato l'uomo in una pozza di sangue. Cal è stato subito portato al pronto soccorso dove però nel giro di mezz'ora è deceduto.

Sulla scrivania del suo studio sono state trovate due lettere scritte poco prima di suicidarsi, una indirizzata alla moglie Tina e l'altra per la segretaria. L'avvocato di Cal, Rosario Minniti, ha spiegato che l'uomo era preoccupato per i debiti dell'ospedale, il cui ammontare è di quasi un miliardo di euro, e per il fatto che non aveva i mezzi per pagare i creditori.

Gli uomini della guardia di finanza, coordinati dai pm Luigi Orsi e Laura Pedio, hanno ora acquisito la documentazione ancora presente nell'ufficio di Cal, il quale, dopo il cambio del Cda di mercoledì scorso, aveva già liberato le stanze. Non solo. Gli investigatori hanno messo in sicurezza computer e documenti nell'abitazione di Cal, ritenuti di fondamentale importanza per l'inchiesta. Sarà ora il pm Maurizio Ascione a dover ricostruire la dinamica della tragedia.

Nel frattempo a carico di ignoti è stato aperto un fascicolo per istigazione al suicidio, in questo modo si potrà eseguire l'autopsia, ogni altro accertamento tecnico e sequestrare la pistola, che è stata ritrovata in una busta di plastica. L'arma probabilmente è stata spostata in buona fede da chi è intervenuto per prestare i primi soccorsi.

Come ricordato dalla cronaca milanese del quotidiano La Repubblica, lo scorso 29 giugno Cal era stato sentito come persona informata sui fatti dal sostituto procuratore Luigi Orsi impegnato a far luce sulla situazione finanziaria del San Raffaele.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017