Excite

Mario Placanica, violenza sessuale su minore. Rinviato a giudizio

  • Infophoto

C'è chi nasce con un destino segnato da guai, anche giudiziari. Mario Placanica è uno di questi. Il carabiniere che nel 2001, durante gli scontri del G8 di Genova, uccise il giovane Carlo Giuliani e venne in seguito prosciolto per legittima difesa e uso legittimo delle armi, è stato rinviato a giudizio per violenza sessuale nei confronti della figlia undicenne della sua ex compagna.

Lo ha stabilito il gip del tribunale di Catanzaro, Tiziana Macrì che, secondo quanto riporta il quotidiano "Il Secolo XIX", ha accolto la richiesta del pubblico ministero, Simona Rossi. A questo punto l'ex agente sarà processato a partire dal prossimo 16 novembre.

La vicenda risale al 2006, ed è stata la madre della ragazzina, adesso adolescente, a sporgere denuncia contro Placanica nel 2008, facendo partire le indagini sfociate nella richiesta di rinvio a giudizio. Nel corso dell'udienza preliminare, su richiesta della difesa dell'imputato, il giudice ha disposto una perizia relativa alla capacità di stare in giudizio di Placanica, che alla fine è stata accertata.

La vittima, la figlia della convivente, avrebbe davanti al gip confessato di essere stata violentata più di una volta dall'ex militare. I presunti abusi, sempre a quanto si apprende, sarebbero durati un anno circa fino ad agosto 2007.

Mario Placanica è stato congedato dall'arma dei carabinieri nell'aprile 2005, perché valutato non idoneo al servizio, "per infermità dipendente da causa di servizio, e per tale ragione reimpiegabile nei ruoli civili dello Stato".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017