Excite

Yara Gambirasio, si indaga anche su Facebook

Accertare l'esatta causa della morte della giovane Yara Gambirasio non è ancora possibile, sono infatti in corso le analisi di laboratorio. E se qualche indiscrezione in questi giorni trapela, gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo. A quanto pare, al momento, le ipotesi prese in considerazioni sono molteplici. Al vaglio degli investigatori ci sono anche le decine di segnalazioni che negli ultimi giorni sono arrivate alla polizia. Tali segnalazioni riguardano messaggi o informazioni apparse sul web e relative al caso di Yara. Le indagini interessano anche il popolare social network Facebook dove Marta Casile, una presunta amica di Yara, ha scritto: 'A Brembate ci conosciamo tutti e tutti conoscono noi: questo ci fa ancora più paura'.

Tutte le notizie su Yara Gambirasio

Avevamo già parlato di Facebook a proposito della giovane 13enne di Brembate Sopra, il cui corpo è stato ritrovato sabato scorso. La polizia postale, infatti, è intervenuta chiudendo almeno sette gruppi offensivi su Yara Gambirasio sorti proprio sul popolare social network (leggi la notizia).

Le immagini del ritrovamento del cadavere di Yara Gambirasio

Il video del luogo del ritrovamento del corpo della tredicenne di Brembate

Ma gli inquirenti non stanno indagando solo sul noto social network. In esame anche uno strano messaggio in codice apparso sulla famosa 'enciclopedia online' Wikipedia dove, nella pagina della recensione del film 'Vesna va veloce', qualcuno ha inserito alcune parole sparse che formano la frase: 'So dov'è il corpo di Yara contattate il numero...'. La frase è quindi seguita da un recapito cellulare. Il messaggio è stato fatto rimuovere dagli inquirenti.

Insomma, non si esclude nessuna ipotesi. Nel frattempo ieri è stato effettuato un nuovo sopralluogo nel campo incolto di Chignolo d'Isola dove è stato ritrovato il cadavere di Yara. Cristina Cattaneo, anatomopatologa forense che ha condotto l'autopsia su Yara e che sta seguendo le indagini di laboratorio, ha prelevato campioni di essenze arboree e di polline.

Le immagini della zona industriale di Chignolo d'Isola

E mentre proseguono le indagini, la famiglia di Yara e don Corinno Scotti, il parroco di Brembate Sopra, stanno pensando ai funerali che, è quasi certo, si svolgeranno all'aperto.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017