Excite

Mary J. Blige in bancarotta: non paga l'affitto per debiti milionari con fisco e banche

  • Getty Images

Quella di Mary J. Blige è la storia dell'ascesa e del declino di una star: 42 anni, regina dell'R'n'B a cavallo tra gli anni novanta e duemila, collaborazioni illustri e successi da hit parade, la sua fortuna ha cominciato ad eclissarsi a causa di grossi problemi finanziari. La cantante è finita in bancarotta a causa di ingenti debiti col fisco e con le banche, tanto da perdere la casa e mandare in malora perfino la fondazione benefica istituita a suo nome.

Mary J. Blige: My life II, the journey continues

I guai finanziari della Blige sarebbero cresciuti esponenzialmente negli ultimi mesi: sul suo conto grava un debito con il fisco dello stato del New Jersey di oltre 900.000 dollari. E a peggiorare la situazione dell'artista è arrivata, questo mese, una citazione in giudizio con l'accusa di inadempienza su un prestito bancario da 500.000 dollari.

Ma si tratta solo dell'ultima vicenda giudiziaria che ha colpito la Blige, visto che nel novembre 2012, insieme al marito Martin Isaacs, è stata colpita con un altro processo per non aver ripagato un prestito bancario da 2,2 milioni di dollari. La sua situazione economica è talmente grave che sulla sua residenza, una lussosa villa nell'Upper West Side di New York, pende una notifica di mora per affitti non pagati sin dallo scorso novembre.

Le cause del tracollo finanziario non sono note: la Blige potrebbe aver effettuato investimenti sbagliati, oppure semplicemente aver sprecato malamente il suo patrimonio che ammontava a ben 45 milioni di dollari. Una fortuna sparita chissà dove. Il suo team non commenta, nè spiega cosa stia accadendo alla Blige.

Ma la vicenda più triste riguarda un progetto che la cantante sembrava avere molto a cuore e che è fallito a causa dei suoi debiti. Quella che potrebbe sembrare solo l'ennesima storia di un'artista che sperpera i suoi soldi senza criterio ritrovandosi sul lastrico ha infatti un risvolto che non è solo personale. La cantante aveva istituito una fondazione benefica in favore delle giovani donne, The Mary J. Blige and Steve Stoute Foundation for the Advancement of Women Now Inc: anche questo istituto è stato citato in giudizio con l'accusa di malagestione e truffa ai danni delle studentesse, per non aver erogato le borse di studio previste da 250.000 dollari.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017