Excite

Matrimonio omosessuale? L'Italia dice no.

Tre italiani su dieci dicono sì alle nozze gay. E’ questo uno dei dati emersi da una ricerca Ue.
Record di “sì” in Olanda dove si raggiunge il consenso dell ‘82% degli intervistati, seguono Svezia (71%), Danimarca (69%) e Belgio (62%).
Interessante anche il dato della Spagna «zapaterizzata»: il 56% degli interrogati appoggia di fatto la legislazione in favore degli omosex, voluta dal premier socialista.

L'Italia, insieme con Francia, Gran Bretagna, Polonia, Grecia, Portogallo resta sul fronte del no, mentre il 32% del campione europeo totale, pensa sia giusto consentire a una coppia omosessuale di adottare un bambino (in Italia la percentuale dei «sì» all'adozione scende al 24%).

La religione è un altro argomento toccato dall’inchiesta: l'81% dei ciprioti, il 70% dei maltesi, il 63% degli italiani, il 55% dei polacchi e il 50% dei portoghesi pensa che «il ruolo della religione nella società sia troppo importante».
A metà strada c'è, ancora una volta la Spagna di Zapatero (48%) e poi viene la Francia (43%) del presidente Jacques Chirac, che non perde occasione per rimarcare il primato laico dello Stato. Agli ultimi posti si trovano Olanda, Lettonia, Finlandia, Estonia.

Ancora: in Europa coloro che valutano «molto positivo» il contributo sociale dei nuovi arrivati sono in minoranza (40% della media continentale; 41% degli italiani).
La diffidenza prevale anche quando si parla di droghe leggere (hashish). «C'è un alto livello di opposizione all'idea che l'uso personale di cannabis dovrebbe essere legalizzata attraverso l'Europa», è scritto nel rapporto. Anche in Olanda, la patria dei «coffee shop», gli «anti proibizionisti» sono pure di poco (49%) in minoranza.
Il dato dell'Italia supera quello della media europea: 28% dei contrari contro il 26%.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016