Excite

Matteo Renzi chiama la madre di Aldrovandi: "Indegna vicenda" gli applausi del Sap agli agenti condannati

  • Facebook

Solidarietà a Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, per “l’indegna vicenda” degli applausi tributati dalla platea del Sap agli agenti condannati per omicidio colposo è stata espressa, con una breve telefonata, dal presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Aldrovandi, mamma insultata da poliziotti su Facebook

Quella del segretario nazionale del Pd è stata solo l’ultima delle prese di posizione sull’episodio di ieri, che ha scatenato una crescente ondata di reazioni nel mondo politico ma soprattutto nell’opinione pubblica italiana, come testimoniano le numerose adesioni raccolte dalla protesta via social network per mezzo dell’hashtag #vialadivisa.

Poche ore prima, la precisazione del gruppo dirigente del sindacato autonomo di polizia, che per bocca del segretario generale Tonelli aveva chiarito di non voler “suggerire un’interpretazione degli eventi”, essendo l’azione del Sap finalizzata soltanto ad “avvicinare i cittadini alla verità difendendo quattro vite definitivamente rovinate dai danni subiti” senza voler offendere la famiglia del giovane morto in strada a Ferrara durante un intervento delle forze dell’ordine.

A prevalere, di fronte alla scena della standing ovation a Rimini dei delegati al congresso del sindacato dei poliziotti in onore dei 4 funzionari di pubblica sicurezza giudicati colpevoli per la morte di Federico Aldrovandi, è comunque l’indignazione, tra le varie forze politiche, in maniera trasversale o quasi: forti critiche all’atteggiamento dei rappresentanti della Polizia di Stato sono state riservate da portavoce del Partito Democratico, di Sinistra Ecologia e Libertà, del Movimento 5 Stelle e da altri partiti in prevalenza di centrosinistra, con significative dichiarazioni anche di singoli esponenti di Ncd e formazioni centriste.

Lo stesso ministro dell’Interno Angelino Alfano, in recenti occasioni schierato fermamente a difesa degli agenti accusati di condotte violente contro cittadini e manifestanti, ha duramente censurato l’iniziativa dei sindacalisti come “un gesto gravissimo che danneggia il prestigio” delle forze dell’ordine “offendendo la memoria di un ragazzo che non c’è più”.

Ancora più significative, in questa chiave, le dichiarazioni rilasciate dal prefetto Alessandro Pansa, che a nome della Polizia ha bocciato la condotta dei partecipanti alla convention del Sap in quanto lesivi della “società civile che crede nell’operato delle donne e degli uomini in divisa”.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017