Excite

Maturità 2010, niente bocciature con il 5

Mancano pochi giorni all'inizio dei temuti esami di maturità e per gli studenti arriva una buona notizia. Lo spettro dell'insufficienza, anche una sola, capace di vanificare qualsiasi sforzo e determinare la bocciatura sembra allontanarsi. Il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini, infatti, ha affermato: 'Con un cinque non si boccia nessuno'.

Il ministro lo ha detto ieri nel corso della tarsmissione di Raiuno 'Porta a Porta' parlando delle nuove norme che prevedono, per l'ammissione all'esame di Stato che conlude il ciclo delle superiori, la sufficienza in tutte le materie, condotta compresa.

La Gelmini ha spiegato: 'Rispetto alla prassi di questi anni di ammissione totalitaria alla maturità questa è una delle norme pensate per restituire rigore e maggiore serietà alla scuola e alla maturità. Non mi sfugge che laddove c'è l'insufficienza in una materia, il consiglio di classe debba valutare collegialmente se ammettere o no lo studente. Queste norme vogliono evitare i sei politici e il lassismo degli ultimi anni. La strada intrapresa di un ritorno a più rigore è giusta, è chiaro che l'applicazione delle nuove regole deve essere accompagnata dal buon senso e dunque con un cinque non si boccia nessuno. Queste norme però promuovono negli studenti un maggiore impegno per raggiungere almeno la sufficienza'.

Una buona notizia per gli studenti di cui un gran numero quest'anno rischiava di non essere ammesso all'esame di maturità proprio per la presenza di un 5. E' stata stimata una cifra di oltre 130mila possibili non ammessi a fronte dei 30mila dello scorso anno, tanto che diversi consigli di classe, in questi giorni, hanno fatto in modo di rialzare alcune insufficienze.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017