Excite

Maturità 2015, la prova di italiano: Calvino, la Resistenza e Malala

  • GettyImages

di Laura Abbate

E' iniziata alle 8:30 la Maturità 2015. Mezzo milione di studenti sono alle prese con la prima prova scritta, quella d'italiano, e si stanno confrontando con una serie di temi variegati e a tratti controversi. Da Calvino a Malala, passando per il progresso scientifico nell'era digitale e dalla letteratura come esperienza di vita. Solo per fare qualche esempio. Il Ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini ha spiegato. "Meno materiali da leggere per ispirarsi e commentare le tracce e più concentrazione sulle tracce che sono sicura consentiranno a tutti di trovare la loro vocazione". Quest'anno si è "cercato nella prova di italiano di rendere il lavoro più semplice - ha proseguito - ma anche più bello e affascinante". Conclude la Giannini: "In bocca al lupo veramente. Concentrazione. Il ripasso spero sia finito già da almeno 24 ore. Troverete sicuramente quello che fa per voi".

LE TRACCE

Ecco tutte le tracce con cui i maturandi si stanno confrontando:

ANALISI DEL TESTO

Chi ha scelto di fare l'analisi del testo si sta confrontando con "Il sentiero dei nidi di ragno", il primo romanzo di Italo Calvino, pubblicato nel 1947. E' ambientato in Liguria, a cavallo tra la seconda guerra mondiale e la Resistenza. Il racconto assume il punto di vista di un bambino, narratore onniscente. Questo romanzo insieme a "Ultimo viene il corvo" (1949) rientrano nella corrente letteraria del Neorealismo.

Pregi: Calvino è un autore "quasi contemporeneo" che potrebbe suscitare l'interesse di giovani diciottenni a prescindere dai banchi di scuola.

Difetti: Sui banchi di scuola non sempre si riesce a portare a termine il programma di letteratura italiana (per motivi di tempo) e arrivare al Neorealismo è cosa abbastanza rara.

SAGGIO BREVE O ARTICOLO DI GIORNALE

Le sfide del XXI secolo:

Tutto quello che attanaglia la nostra quotidianità e i nostri pensieri: dal fenomeno dell'immigrazione tanto dibattuto nelle ultime settimane, al Mediterraneo come culla della civiltà. Ancora, l'Isis e il "nuovo terrorismo" che ogni giorno mette in pericolo la vita del mondo. Il fondamentalismo religioso in termini generali, con un focus particolare sulle primavere arabe e l'instabilità politica, economica e sociale che scaturisce dalle guerre civili in paesi che stanno a un passo da casa nostra. L'ambiente e la nutrizione dle Pianeta, tema vicinissimo alla realtà italiana nel periodo in cui ospitiamo l'Expo.

La letteratura come esperienza di vita:

L'importanza che la letteratura ha avuto nella vita dei grandi scrittori delle epoche precednti. Cosa cambia per gli scrittori di oggi (perché esistono!) e che cosa regala all'esistenza di una persona la vocazione per la letteratura. Ma anche l'immedesimazione del singolo nella trama di un'importante opera letteraria...

Il progresso scientifico e l'influenza che ha avuto sulla comunicazione:

Come Facebook, Twitter, Instagram, Ask, Whatsapp e chi più ne ha più ne metta hanno cambiato, nel bene e nel male, la comunicazione delle persone, delle aziende, delle istituzioni. Bypassare il contatto diretto, anche fisico se si vuole, come ha sconvolto gli equilibri interpersonali? Che cosa succede quando ci si scherma dietro a uno smartphone? E se genitori e figli comunicano principalmente attraverso messaggini e chat potrebbe essere un problema? L'argoemnto è ampissimo e molto molto dibattuto.

Maturità 2015: il giallo della terza prova

TEMA STORICO

La Resistenza. Partendo dalla testimonianza di un partigiano gli studenti possono ricostruire un periodo storico che, aldilà di pgni considerazione politica, ha segnato le sorti della storia italiana. Una grossa mano allo svolgimento della prova potrebbe arrivare dalla cultura personale in merito, tantissimi i libri che sono stati scritti sull'argomento: su tutti quelli di Giampolo Pansa che si occupa di Resistenza da moltissimi anni.

TEMA DI ATTUALITA'

Malala e l'importanza del diritto all'istruzione. Malala Yousafzai è un'attivista pakistana, la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace. da anni Malala combatte una battaglia per l'affermazione dei diritti civili e per il diritto all'istruzione, totalmente ignorati dall'editto dei pakistani. La giovane sta dalla parte delle donne e al loro fianco si spende quotidianamente per il riconoscimento di diritti sacrosanti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017