Excite

Maturità, ragazza spogliata da due docenti

La terza prova dell’esame di maturità ha portato in dote una sgradita popolarità per il liceo scientifico Marie Curie di Giulianova dove una ragazza è stata condotta in bagno e sottoposta a perquisizione da due insegnanti.
Le hanno fatto alzare la maglietta e anche il reggiseno perché erano convinti che avesse un cellulare e un auricolare per comunicare con l'esterno.

"Alcuni insegnanti presenti con me in commissione, avevano raccolto informazioni secondo le quali pareva che la ragazza avesse sostenuto la prova di matematica, il giorno precedente, utilizzando un telefonino o un microfono", racconta il presidente di Commissione, Sergio Centinaro.
"Alla luce di queste informazioni - aggiunge il professore - ho ritenuto opportuno quantomeno verificare che la studentessa non nascondesse nulla".

E sul motivo per il quale, la ragazza, è stata accompagnata proprio in bagno, aggiunge: "La verifica, non potevo certo farla io, o qualche altro docente di sesso maschile. Ho ritenuto opportuno poi, che il tutto si svolgesse in bagno, per non turbare la classe. Quando si è scoperto che non nascondeva nulla, tutto è rientrato. Non capisco perché tanto clamore".

Il padre della ragazza, insegnante anch'egli, ha denunciato l'episodio all'associazione nazionale dei comitati di base degli insegnanti, Gilda. "Un episodio del genere in trent'anni di professione, non mi era mai capitato - commenta Angelo Scebba, delegato del Gilda -. Per questo ho ritenuto doveroso informare l'opinione pubblica. Solo le forze dell'ordine possono procedere, sulla base di motivate ragioni, a delle perquisizioni. Certo, non possono farlo dei docenti in una scuola".

Scuola, guarda i video degli studenti

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016