Excite

Memoria, troppe informazioni la danneggiano

Quando abbiamo immagazzinato troppe informazioni la nostra memoria rischia di perdere colpi. Ecco dunque sopraggiungere amnesie e confusi ragionamenti. A sostenerlo uno studio dell'Università di Concordia di Montreal, pubblicato sulla rivista Quarterly Journal of Experimental Psychology.

I ricercatori canadesi hanno potuto verificare che la mente è più libera e lavora meglio all'età di 23 anni. Più in là si va con l'età, più diventa difficile riuscire a mettere da parte tutte le informazioni precedenti. L'età in cui il peso dei ricordi si fa sentire maggiormente è 67 anni.

Il coordinatore della ricerca, Mervin Blair, ha detto: 'Abbiamo constatato che gli anziani hanno più difficoltà a sbarazzarsi delle informazioni precedenti'. Spiegando che il modo per 'alleggerire' la memoria è 'ridurre l'ingombro dei pensieri rilassandosi con esercizi per pulire la mente'.

Per analizzare il fenomeno, gli studiosi hanno sottoposto a due gruppi di persone test psicologici e della memoria. In pratica, i ricercatori hanno sottoposto ai volontari di età diverse una sorta di copione fatto di frasi dalle quali bisognava estrarre un significato logico ricordando anche l'ultima parola di ogni frase. In un secondo momento hanno mostrato loro una foto con otto animali chiedendo di memorizzare l'ordine in cui erano apparsi.

Gli studiosi hanno rilevato che il gruppo che ha manifestato più difficoltà nel memorizzare nuove informazioni è stato quello composto dalle persone più avanti con gli anni.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017