Excite

Meredith, un video falso difende Amanda

Il programma 'Today' in onda tutte le mattine sulla Nbc, emittente americana, ha trasmesso un video che secondo Anne Brenner, avvocato assunto da alcuni amici di Amanda Knox, sospettata dell'omicidio di Meredith Kercher, dimostrerebbe gli errori commessi dalla polizia italiana a discapito della studentessa di Seattle.

Ripercorri le tappe del giallo di Perugia

Il video mostrerebbe un agente delle scientifica mentre sfonda a calci la porta dell'appartamento di Meredith e altri agenti cancellare una traccia di sangue e scrollare il piumone che copriva il corpo della giovane vittima. "Si sono mossi sulla scena del crimine con incompetenza. Ci sarebbe da ridere sul modo su cui è stata condotta l'intera inchiesta se non ci fosse una ragazza assassinata", insiste dunque la Brenner che si tratta di errori che potrebbero aver inquinato le prove.

Per la polizia di Perugia il video è un fake, per la precisione si tratta di "spezzoni montati ad arte". Spiega infatti Monica Napoleoni, commissario a capo della Sezione Omicidi della Mobile perugina: "Quel video è stato registrato la mattina del 2 dicembre durante la prima ricognizione dopo la scoperta del cadavere di Meredith. Quella inquadrata non è la porta dell'alloggio dove è stato commesso il delitto ma quella dell'appartamento sottostante abitato da Giacomo Silenzi, il ragazzo di Mez e dai suoi amici".

"C'erano tracce di sangue all'esterno - continua Napoleoni - che è poi risultato essere di un gatto ferito all'orecchio e il pm Giuliano Mignini, presente in quel momento, ha autorizzato l'assistente Lorena Zugarini a sfondare la porta che era sbarrata. Anche le immagini del piumone scrollato e delle tracce rilevate malamente si riferiscono all'alloggio sottostante. Lo si capisce subito osservando l'armadio che è diverso da quello della camera di Mez".

Il video è stato messo in onda nel giorno in cui i legali della famiglia di Meredith hanno chiesto 25 milioni di euro come risarcimento nei confronti di Rudy Guede, riservandosi altrettante richieste di risarcimento nel momento in cui anche Amanda e Raffaele saranno processati.

Foto da LaPresse

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016