Excite

Meteo dicembre 2012, le previsioni: neve al Nord, pioggia al Centro-Sud

  • Getty Images

L'annunciata nevicata di Santa Lucia ha imbiancato il Centro-Nord: le nevicate accompagante da precipitazioni intense, anche in pianura, continuano ad imperversare su Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli, Emilia Romagna e Toscana e dureranno fino a domani, sabato 15 dicembre 2012.

Milano, Bologna, Torino e Venezia sotto la neve: guarda le foto

In Lombardia sono coperte dalla neve anche Valtellina e Valchiavenna, Milano si è risvegliata sotto 12 cm di neve. In Piemonte una fitta nevicata ha imbiancato il Cuneese, mentre fiocchi sono caduti nella notte anche Torino. In Liguria alla neve si è aggiunto il vento forte, causando una vera e propria bufera, con enormi disagi sull’autostrada A6 Torino/Savona. A Genova e Savona, la neve è caduta a anche a bassa quota e a livello del mare si è verificato anche il fenomeno del gelicidio, cioè l'immediato congelamento della pioggia al contatto col suolo, molto pericoloso per i veicoli ma anche epr i pedoni. Problemi causati dalla neve anche in Veneto, sulla tangenziale di Padova e a Venezia, dove la neve è mista all'acqua.

La gelata che ha colpito la penisola ha fatto registrare temperature record per la stagione in corso: il picco è stato -29 gradi nell’Altopiano delle Cinquemiglia, una temperatura mai registrata prima d’ora nei primi quindici giorni di dicembre. La colonnina di mercurio tenderà a valori più alti verso il week-end, ma resta l'allerta maltempo al Centro-Nord.

Il bollettino del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare segnala per la giornata di oggi, venerdì 14 dicembre 2012, condizioni meteorologiche instabili sulla penisola: il passaggio di un forte vento caldo determinerà una situazione variabile, caratterizzata prevalentemente da precipitazioni a carattere di neve al Nord e piogge sul versante tirrenico. Ancora allerta dunque in Lombardia, Veneto occidentale, Emilia Romagna occidentale, entroterra del Friuli Venezia Giulia, Appennino ligure e Piemonte per piogge diffuse che assumeranno carattere nevoso anche in pianura. Previsti fenomeni di gelicidio sui settori orientali di Veneto ed Emilia Romagna. Al Centro tempo instabile con nubi sparse e fenomeni temporaleschi sulla costa occidentale sarda e su quella laziale, ma la neve toccherà solo le cime più alte dell’Appennino e fino a metà giornata su alto Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo orientale. Nubi e piogge diffuse anche al Sud, che si attenueranno solo verso sera: previsti temporali a carattere isolato sulle coste della Campania e sul versante ionico di Sicilia, Calabria e Puglia. Le temperature massime saranno in aumento, con l'eccezione delle zone pianeggianti del nord, dove invece saranno stazionarie.

Il maltempo imperverserà sulla Penisola anche nella giornata di sabato 15 dicembre 2012, con nubi e precipitazioni diffuse al Nord e rischio ancora elevato di pioggia mista a neve a bassa quota sulla Lombardia, l’Emilia Romagna occidentale e su tutta la fascia subalpina. Piogge intense si abbatteranno invece su basso Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Liguria (in particolar modo sulla Riviera di Levante nella mattinata). Il Centro sarà spaccato a metà: nubi diffuse ovunque, ma pioggia anche persistente su Toscana, Lazio e Umbria, mentre non sono previste precipitazioni sul versante adriatico. Nuvole anche al Sud, dove possibili piogge cadranno nel pomeriggio e in serata su Campania, Puglia garganica e Molise, fino alla Calabria tirrenica. Ancora temperature minime e massime in aumento, eccetto che nella Pianura Padana. Per domenica è atteso un generale miglioramento, con un'attenuazione del maltepo su tutta la Penisola.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017