Excite

Meteo gennaio 2013: le informazioni per tutta Italia

  • Getty Images

Dopo le temperature miti di Natale e Capodanno e la breve perturbazione Eva, la prima del 2013, è il caso di dire che presto arriverà l'inverno, quello vero. Addio al clima piacevole delle ultime settimane, che ha regalato alla Penisola valori metereologici quasi primaverili: dalla fine della seconda settimana di gennaio l'Italia farà i conti col grande freddo.

Come annunciato dal portale ilmeteo.it, le previsioni per i prossimi giorni non sono rassicuranti. A partire da domenica 13 gennaio arriverà sull'Italia la fredda perturbazione denominata Morgana: la corrente proveniente dal nord-atlantico è spinta dal cosiddetto Orso siberiano, un vento gelido che muove dai monti Urali verso il continente europeo. E i nomi che generano una certa inquietudine non sono scelti a caso: l'ondata di freddo che investirà la Penisola provocherà una diminuzione delle temperature e porterà nevicate anche a bassa quota. Ma vediamo nel dettaglio come evolverà il quadro climatico dei prossimi giorni.

La tregua dal maltempo durerà fino a giovedì 10 gennaio, grazie al persistere dell'alta pressione subtropicale Adam che favorisce un clima mite al Sud e leggermente più rigido al Centronord a causa delle nebbie fitte. Per giovedì 10 è atteso l'arrivo di una debole perturbazione che porterà piogge sparse al centrosud e sul versante ligure. Da venerdì 11 gennaio un'ulteriore ondata di maltempo porterà precipitazioni intense e neve a 1000 metri sugli Appennini.

Domenica 13 gennaio è prevista neve al Nord, in particolare su Torino, Milano, Piacenza e Bologna. A rischio nevicate anche le altre regioni settentrionali, con neve inizialmente a 400m sulla Toscana e sull’Umbria. Generale maltempo al Sud. Con l'avanzata dell'Orso siberiano il gelo si estenderà su tutta l'Europa nella seconda metà del mese di gennaio. Tra giovedì 17 e venerdì 18 gennaio probabili nevicate arriveranno sulle regioni centrali, anche a quote bassissime ed intorno alla Capitale.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017