Excite

Metro di Roma tra caos e violenza, la cura di Marino in tre punti: "Via Improta, nuovo cda e partner privato"

  • Twitter @Romatoday

di Simone Rausi

Caldo soffocante, malori, guasti, vagoni stracolmi che viaggiano a velocità sostenute con le porte aperte, liti, risse, aggressioni fisiche e verbali ai conducenti. Sembrano i primi quindici minuti di “Salvate il soldato Ryan” e invece è soltanto la metropolitana di Roma nel pieno di questa estate 2015. I romani ne hanno piene le tasche, i turisti hanno l’aria spaesata. È il momento di fare qualcosa e il sindaco Ignazio Marino ha cominciato chiedendo scusa e ha proseguito stilando un piano d’intervento in tre punti.

Metro Roma: porte aperte durante il viaggio sulla linea B – Guarda il video

Mi scuso con cittadini e turisti per i disagi inaccettabili che si sono verificati nel nostro trasporto locale” ha detto il Primo Cittadino subito dopo l’incontro tenuto con il presidente della Regione Zingaretti, l’assessore regionale ai Trasporti Michele Civita e il direttore generale di Atac Francesco Micheli. Grande assente Guido Improta, Assessore Comunale ai trasporti che verrà silurato da qui a breve. Il primo dei tre punti della cura Marino riguarda proprio l’allontanamento dell’attuale Assessore ma l’intenzione è anche quella di cambiare l’intero Cda di Atac e di far confluire dei capitali privati nell’azienda trasporti.

Chiedo all’assessore Improta di formalizzare le dimissioni che aveva già annunciato, è necessario immediatamente cambiare rotta e fare l’ammissione che è insufficiente il lavoro fatto” ha dichiarato Marino che ha poi dato mandato al direttore generale di Atac di riformulare completamente il Consiglio d’Amministrazione. L’obiettivo è allontanare “i dirigenti responsabili delle inefficienze” e ricreare da zero un nuovo management aziendale. Sul fronte finanziamenti c’è da salvare un’Atac che non naviga certo nell’oro, anzi, e per farlo si sta valutando l’idea di cercare un partner privato pur mantenendo la maggioranza pubblica dell’azienda. Bisognerà scrivere un piano industriale e indire una gare per far fronte ai gravi problemi finanziari.

Il Sindaco capisce che al momento ci siano "centinaia di motivi per protestare" ma invita alla calma temendo l’esplosione di nuovi fenomeni violenti come accaduto recentemente. Entro 10 giorni verranno resi noti tutti i dettagli dell’operazione salvataggio redatta dal tandem Zingaretti-Marino.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017