Excite

Metro Milano, aria dieci volte più inquinata che all'esterno

La procura di Milano ha dato mandato all'Agenzia per l'ambiente della Lombardia di condurre uno studio sulle polveri sottili (Pm10) presenti nell'aria che si respira nella metropolitana di Milano e i dati sono tutt'altro che tranquillizzanti. L'aria della metro del capoluogo lombardo, infatti, risulta essere fino a dieci volte più inquinata rispetto a quella che si respira all'esterno.

A quanto pare l'elevato numero di persone che ogni giorno si sposta per Milano affidandosi alla metro può essere esposto anche a un valore di Pm10 di 327 microgrammi per metro cubo di aria. Un valore davvero incredibile se si pensa che nel pieno del traffico del centro la media non supera i 32-37 microgrammi.

Lo studio realizzato dall'Agenzia per l'ambiente della Lombardia è stato trasmesso al sindaco di Milano Letizia Moratti, alla Atm e alla Asl. La procura ha chiesto cosa sia già stato fatto per risolvere questo grave problema e cosa si intende fare.

A commissionare la ricerca all'Arpa della Lombardia il procuratore aggiunto di Milano Nicola Cerrato e il sostituto Giulio Benedetti nell'ambito dell'inchiesta sullo smog, aperta nel 2009 in seguito a due esposti del Codacons, in cui viene contestata la contravvenzione dell'articolo 674 del codice penale, ossia getto pericoloso di cose. L'inchiesta vede indagati il presidente della Regione Roberto Formigoni, l'ex presidente della Provincia Filippo Penati e il sindaco Moratti.

La situazione peggiore è stata rilevata nelle fermate della linea gialla Duomo e Crocetta. Qui il valore di Pm10 ha registrato rispettivamente 249 e 267 microgrammi di media e punte di 299 e i 327. In queste fermate l'aria rimane inquinata anche di notte, dal momento che il valore non scende mai sotto una media di 144 e 83.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017