Excite

Michael Slager, poliziotto americano arrestato per omicidio di un cittadino nero a North Charleston

  • Twitter @Muka255

Dovrà rispondere dell’accusa di omicidio, sufficientemente provata secondo l’autorità giudiziaria di North Charleston, il poliziotto arrestato poche ore fa in seguito all’uccisione di un cittadino nero in fuga da un controllo in strada.

Giovane di colore ucciso dai poliziotti a Madison: polemiche negli Stati Uniti

Un provvedimento, quello scattato nei confronti dell’agente Michael Slager su disposizione dei giudice della South Carolina, destinato ad aprire un varco nella giustizia statunitense rispetto alla spinosa questione delle sanzioni a carico dei tutori dell’ordine responsabili di violenze contro la comunità “black” americana.

“Quando prendi una decisione sbagliata, non conta se stai lì per proteggere la gente o sei un normale cittadino e con quest’azione bisogna fare i conti sempre” ha commentato il sindaco della città Keith Summey dopo l’arresto del poliziotto bianco a North Charleston.

(Agente spara a Walter Scott dopo un controllo in strada: il video shock dell'omicidio)

Polemiche e proteste in piazza avevano ancora una volta reso rovente il clima negli Usa di fronte all’ennesimo episodio di repressione cruenta ai danni di afroamericani da parte di uomini in divisa poco attenti al rispetto dei diritti umani delle “minoranze”, ma un contributo decisivo all’accertamento delle responsabilità di Slager era arrivato di recente dalla pubblicazione di un video del New York Times.

Dalle immagini ricevute per mano di un testimone dei fatti di sabato scorso e poi diffuse in rete dal sito del quotidiano a stelle e strisce, l’intera sequenza della sparatoria terminata con la morte di Walter Scott è apparsa come una prova schiacciante contro il poliziotto della Carolina del Sud, che adesso rischia una condanna fino a 30 anni di reclusione o la pena di morte per omicidio.

Ben otto i colpi di pistola esplosi in pochi secondi da Michael Slager verso il cittadino inseguito dalla polizia, al termine di un’operazione di controllo stradale a North Charleston: la vittima, ad avviso dei giudici, è stata freddata “illegalmente” e con “premeditazione” dall’agente bianco convinto di aver adempiuto al proprio dovere usando la forza.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017