Excite

Michele Ferrulli morto a Milano dopo arresto, si indaga

  • Foto:
  • ©LaPresse

Michele Ferrulli, un facchino di 51 anni, è deceduto la sera di giovedì 30 giugno dopo essere stato fermato per schiamazzi da una volante in via Varsavia a Milano. Una vicenda per la quale sono stati indagati quattro agenti con l'accusa di omicidio preterintenzionale. Domani sul corpo di Ferrulli verrà effettuata l'autopsia.

La procura nei prossimi giorni riascolterà due immigrati, amici dell'uomo, che hanno fatto sapere di aver visto quattro o cinque poliziotti che malmenavano il 51enne. Emilian Nicolae, cittadino romeno amico della vittima, sabato si è recato a casa di Ferrulli dicendo ai familiari dell'uomo che aveva delle dichiarazioni da fare, ma che avrebbe parlato solo in presenza di un avvocato perché aveva paura.

I familiari di Ferrulli gli hanno quindi presentato il proprio legale, Fabia Lovati, che ha raccontato: 'Nicolae è venuto da me e dopo aver raccolto la sua testimonianza, che è coperta dal segreto istruttorio perché lui è un testimone chiave, gli ho immediatamente consigliato di andare a renderla al pubblico ministero titolare delle indagini'.

Oltre a Nicolae c'è un secondo testimone dei fatti. Il suo nome è Mjhai Nemtuc, 35 anni, con precedenti per disturbo della quiete pubblica e ingiurie. A quanto pare le testimonianze di Nicolae e Nemtuc sono identiche. Tutti e due hanno raccontato che Michele ha gridato per cinque minuti 'aiuto' mentre era a pancia a terra e con le mani legate.

Le testimonianze dei due uomini verranno ora verificate con attenzione. Nel frattempo il pm Gaetano Ruta esaminerà anche il video pubblicato da Repubblica.it e ripreso da un testimone oculare residente nel quartiere. Ma secondo il legale degli agenti, l'avvocato Massimo Pellicciotta, da quelle immagini non è possibile distinguere nulla.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017