Excite

Migranti, strage davanti alle coste libiche: almeno 40 morti

  • Twitter

Nuovo naufragio di migranti, stavolta davanti alle coste libiche. Un gommone che trasportava 120 persone è affondato, provocando la morte di circa 40 persone. Questo pomeriggio, i superstiti sono stati accompagnati sino al porto di Augusta dalla nave militare tedesca Holstein.

La Holstein ha soccorso un totale di 283 profughi: il gommone naufragato era uno dei tre che faceva parte di una flotta della disperazione partita da Tripoli.

Naufragio migranti nel canale di Sicilia: 900 morti

Dopo poche miglia, uno dei gommoni ha iniziato ad imbarcare acqua, sgonfiandosi. Molti sono riusciti a mettersi in salvo, tanti, però, anche coloro che non ce l'hanno fatta, tra questi diversi minori.

Il naufragio è avvenuto nella mattinata di ieri. A raccontare quei terribili momenti sono stati alcuni dei superstiti. "Stiamo ascoltando le loro testimonianza per capire cosa è successo", ha dichiarato il portavoce italiano dell'alto commissariato Onu per i rifugiati, Federico Fossi all'agenzia France Presse.

"E' stato terribile", ha dichiarato un superstite ghanese "Siamo naufragati intorno alle 9,30 - 10 di ieri. Ho aiutato alcuni compagni di viaggio a mettersi in salvo, ma per altri non c'è stato nulla da fare".

L'associazione Save The Children ha confermato che il gommone che è affondato conteneva circa 120-125 persone, tutti maschi. A bordo c'erano anche 7 ragazzini, tra questi il fratello di uno dei superstiti.

Una tragedia che giunge tre mesi dopo la strage del canale di Sicilia, dove morirono più di 900 migranti che viaggiavano a bordo di un barcone ribaltatosi.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017