Excite

Milano, ancora ombre sulla clinica Santa Rita

La clinica Santa Rita di Milano è ancora nell'occhio del ciclone. Emerge, infatti, un altro terribile caso di malasanità risalente al 2001 quando un uomo di 79 anni si è recato nell'ospedale milanese per sostituire la protesi all'anca sinistra. In cinque mesi è stato operato ben sette volte. L'uomo è morto nel 2004. Secondo il tribunale di Milano, gli interventi non erano necessari.

In un'intervista rilasciata a Il Giornale il figlio del 79enne ha detto: "Apri e cuci, era un continuo. Era meglio se gli mettevano una cerniera sulla coscia". L'uomo, infatti, dopo essere entrato nella clinica l'11 luglio 2001, nel giro di cinque mesi sarebbe stato operato ben sette volte, a quanto pare a causa di ripetute lussazioni. Nel 2002, poi, il 79enne è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele in seguito a un'infezione provocata dai numerosi interventi e successivamente è stato colpito da infarto. Il 23 aprile del 2004 l'uomo è deceduto.

Dopo la morte del padre, i figli hanno deciso di fare causa alla clinica. Prima che scoppiasse il caso, nella sentenza del 20 febbraio del 2008, il tribunale di Milano ha definito "non indispensabili" gli interventi effettuati sull'anziano.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016