Excite

Milano come il Bronx?

Presi di mira dai vandali, gli autisti della linea 57 dell'Atm potranno decidere di non arrivare nel cuore di Quarto Oggiaro, periferia milanese "difficile", racchiusa tra i comuni di Novate e i quartieri Bovisa e Comasina. "Qualora un conducente ravvisi situazioni di potenziale pericolo - spiega Gianni Cozzi, conducente Atm, responsabile del deposito Novara e sindacalista della Rsu - può informare la centrale operativa dell'Atm e allertare i colleghi delle corse successive, che potranno quindi decidere di limitare la loro corsa, di non far arrivare i loro mezzi alla fermata in cui il collega ha segnalato una situazione di pericolo. Di arrestare l'autobus prima di finire nel mirino dei vandali".

Un'escalation di episodi è in atto da gennaio. A febbraio l'episodio più eclatante, quando un autobus, appena superato il commissariato di polizia di via Satta, entrò nel mirino di ragazzi dai 12 ai 16 anni che presero a lanciare sassi. "Dopo quell'episodio gli autobus della linea 57 sono stati scortati per una settimana - ricorda Cozzi - Ha funzionato ma non possiamo chiedere la scorta tutti i giorni: servono più divise in quartiere. Abbiamo a che fare con ragazzi che pretendono di caricare il motorino sull'autobus, ragazzi che montano e pretendono di viaggiare sul tetto dell'autobus dopo aver forzato le cappotte del mezzo. Ragazzi che lanciano sassi contro gli autobus, cercando di rompere i vetri". Oppure "si piazzano in due o tre con gli scooter davanti al bus per rallentarne la corsa. E prendono a insultarci se solo attendiamo un secondo di troppo ad aprire le porte" come racconta uno dei conducenti della linea 57. Da marzo si è aperto un tavolo di trattative con l'azienda, ora i primi risultati.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016