Excite

Milano, donna decapitata: la testa viene lanciata in un cortile, arrestato presunto assassino

  • Getty Images
Una donna di 52 anni è stata decapitata a Milano, nel quartiere di Lambrate. Come se non fosse già abbastanza la sua testa è stata lanciata nel cortile del palazzo, in via Giovanni Antonio Amadeo. Il barbaro delitto è stato commesso nella notte tra sabato 13 e domenica 14 giugno. La polizia ha già fermato il presunto assassino: si tratta di un 21enne transessuale ecuadoriano.

I due latinos arrestati per l'aggressione al capotreno nella stazione di Villapizzone

Il giovane è stato fermato, in stato confusionale, con una mano ferita. Per questo motivo è stato trasportato al Policlinico, piantonato e poi arrestato dai carabinieri. Il movente, secondo le prime ipotesi, potrebbe essere un litigio avvenuto tra le due persone. La 52enne viveva nell'abitazione in cui è stata rinvenuta senza vita. Gli inquirenti stanno cercando di fare piena luce sul brutale omicidio, a partire dal motivo per cui il 21enne era in quella casa. Non è escluso che fosse iniziata una convivenza.

Il video di un'altra folle aggressione a colpi di mannaia

Il cadavere mutilato della donna è stato rinvenuto nelle prime ore del mattino. Sul posto sono stati effettuati i rilievi per acquisire il materiale utile alle indagini. L'interrogatorio del 21enne ecuadoriano potrebbe comunque svelare i risvolti del delitto.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017