Excite

Milano, donna incinta investita e uccisa con il figlio di 4 anni

  • video.sky.it


** Update **
Il giovane milanese di 28 anni che guidava la Citroen Xara Picasso che domenica ha investito e ucciso la donna incinta al settimo mese di gravidanza insieme al figlio di 4 anni è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo plurimo. Le indagini, condotte dalla polizia di Milano, sono coordinate dal pm Marcello Musso.

La pioggia, l'asfalto bagnato e la poca visibilità, un attraversamento azzardato e un'auto che forse andava troppo veloce: toccherà alla polizia stabilire che cosa è successo domenica sera in viale Famagosta, periferia sud di Milano, oggi la sola certezza è che una giovane mamma è morta e con lei il bimbo che portava in grembo e l'altro di 4 anni che teneva per mano.

La tragedia è avvenuta nel tardo pomeriggio. Viale Famagosta è una strada a scorrimento veloce, a più corsie, con barriere new jersey a dividere la carreggiate. Secondo la prima ricostruzione, la donna, una ventinovenne di origine egiziana, stava attraversando in un punto dove non ci sono strisce pedonali, probabilmente per raggiungere la stazione della metro poco distante, quando è stata centrata in pieno da una Citroen Xara Picasso, guidata da un ragazzo milanese di 28 anni.

Lo schianto è stato terribile: il giovane ha frenato, poi ha fatto marcia indietro e ha chiamato il 118, che è subito arrivato sul posto. I soccorsi immediati, però, poco o nulla hanno potuto fare. La donna è stata trasportata in condizioni gravissime all'ospedale San Paolo, dove è stata sottoposta a un cesareo d'urgenza, nel tentativo di salvare il piccolo di 7 mesi che portava in grembo, ma senza successo. Sia la giovane che il neonato sono morti poco dopo.

E la tragedia è diventata ancora più straziante quando al pronto soccorso è arrivato il marito, che ha spiegato che con la moglie c'era anche l'altro figlio di 4 anni. I soccorsi sono letteralmente volati sul luogo dell'incidente e qui, nascosto tra le barriere new jersey, hanno trovato il bambino. Anche lui in condizioni disperate. Inutili i soccorsi: il piccolo era in arresto cardiaco e quando l'ambulanza è arrivata al San Paolo i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

"Ho sentito un colpo fortissimo, non li ho visti", ha detto il ragazzo che era alla guida della Citroen. Sottoposto ad alcol test e droga test è risultato negativo, ma per lui si profila comunque un'indagine per omicidio colposo plurimo. Il marito della donna, invece, è stato ricoverato in stato di shock.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017