Excite

Milano, il cane non può prendere l'ascensore. E' troppo grosso

L'amministratore di un condominio della zona di via Melchiorre Gioia, a Milano, ha vietato al proprietario di un cane di portare il suo fedele amico a quattro zampe in ascensore. Il motivo? Il cane è troppo grosso. Effettivamente non si tratta di un chihuahua, ma di un mastino inglese di ben 87 kg. Considerando però che il peso massimo consentito all'interno di un ascensore è largamente superiore e un uomo adulto può tranquillamente pesare più del povero mastino, il provvedimento sembra un pochino troppo severo. A maggior ragione se si pensa che Tobia, è questo il nome del bel molosso di 15 mesi, abita con la sua proprietaria al quinto piano.

Della faccenda è stata presto informata l'Aidaa, l'Associazione italiana a tutela degli animali e dell'ambiente. Come sottolineato da Il Corriere della Sera, in un primo momento l'associazione animalista si è preoccupata di fare un'accurata indagine e poi il tribunale degli animali dell'Aidaa ha emesso una sentenza di conciliazione con la quale si impone al condominio di lasciare utilizzare l'ascensore a Tobia.

Non solo, infatti, è stato verificato che il mastino è buonissimo, che non ha mai dato problemi, che la sua proprietaria è molto attenta nel pulire e profumare l'ascensore ogni volta che il cagnolone ci sale, ma è stato anche appurato che il peso di Tobia è in conformità con il limite massimo previsto per il trasporto in ascensore (complessivamente 250 kg) e che il mstino e i suoi due proprietari insieme non superano i 220 kg rientrando quindi nei limiti massimi previsti dal trasporto.

Foto: animalidalmondo.com

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016