Excite

Milano, preso l'aggressore di Antonio Ammirabile e Francesco Patronelli

  • LaPresse

E' stato rintracciato ed arrestato l'uomo che domenica scorsa a Milano, in viale Serra, ha massacrato a colpi di cric, in seguito a una lite per un sorpasso, due giovani universitari, Antonio Ammirabile e Francesco Patronelli. L'uomo, che è un disoccupato di 55 anni ed è residente a Cameri (Novara), è stato fermato con l'accusa di duplice tentato omicidio.

L'aggressore è stato rintracciato grazie alle riprese delle telecamere, in particolare grazie a due filmati, e ad alcune testimonianze. Un filmato è stato girato in viale Serra, un altro ha ripreso la monovolume dell'uomo, una Atos, in viale Certosa. L'auto è così stata rintracciata dagli agenti della squadra mobile di Milano. A quanto pare la vettura è intestata a una donna, la moglie di G.G..

Una volta rintracciata l'auto i poliziotti hanno portato una foto dell'uomo ai due giovani universitari. Uno lo ha riconosciuto subito, l'altro ha esitato qualche istante. Subito dopo l'aggressione, infatti, l'uomo si è tagliato i baffi e, nel tentativo di farla franca, con questo nuovo aspetto è andato in Comune a farsi una nuova carta d'identità. L'aggressore è già noto alle forze dell'ordine per vecchi reati di resistenza e possesso di banconote false.

I due giovani universitari hanno raccontato che tutto ha avuto inizio quando l'auto dell'aggressore, in fase di sorpasso, ha urtato la loro con lo specchietto retrovisore. E' stato a quel punto che sono cominciati a volare insulti dall'abitacolo. A quanto pare, poi, l'aggressore con la propria auto ha chiuso la strada ai due giovani che sono stati costretti a fermarsi. Francesco Patronelli, che sedeva sul lato del passeggero, è sceso subito. Il ragazzo ha raccontato che, dopo un pesante scambio di battute, è stato aggredito e colpito ripetutamente alla testa e al braccio con un pesante attrezzo di ferro che l'uomo avrebbe preso dall'auto. E' quindi intervenuto Antonio Ammirabile, che è stato colpito alla testa riportando una profonda ferita e un'emorragia cerebrale in seguito alla quale si è reso necessario un delicato intervento chirurgico.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017