Excite

Milano, vigile travolto: rintracciato il Suv

  • Corriere.it

Sarebbero due rom, di etnia sinti, i responsabili dell'incidente in cui è morto, ieri pomeriggio nella periferia milanese, il vigile urbano Nicolò Savarino, travolto e ucciso dal loro Suv mentre era in bici.

L'agente si era avvicinato per fermare la vettura che aveva ferito un passante. All'improvviso il conducente è ripartito portando con sè Nicolò, Pino per gli amici. L'agente è stato trascinato per 300 metri, lungo via Giovanni Battista Varè per tutto l'incrocio con via Luigi Mercantini, fino a quando il suo corpo insieme alla bici non è finito sotto le ruote del Suv.

L'auto si è fermata e, secondo alcune versioni, nel tentativo di disincastrare l'agente rimasto intrappolato, ha fatto alcune manovre ed è passato con le ruote sull'uomo, rimasto poi a terra agonizzante, mentre il Suv è ripartito con ancora la bicicletta incastrata tra le ruote.

Inutile la folle corsa dell'ambulanza: Nicola Savarino, 42 anni, muore alle 19 all'ospedale Niguarda. Era in condizioni disperate. Lungo via Vareci ci sono ancora i brandelli dell'uniforme del vigile e una striscia di sangue sull'asfalto. Scatta subito la caccia ai colpevoli. I due rom sono stati rintracciati questa notte a Ventimiglia, stavano tentando di varcare il confine con la Francia.

"Sono sgomento - ha detto il sindaco Giuliano Pisapia - non ci sono parole per descrivere il dolore che prova tutta la città. Voglio esprimere la mia vicinanza, quella del consiglio comunale e dell'intera comunità milanese, ai familiari e ai colleghi della vittima. Sono certo che chi ha commesso questo delitto sarà arrestato, chi ha compiuto un atto così grave non può pensare di rimanere impunito".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017