Excite

Missy: abbandonata sulla montagna, salvata dal web

  • YouTube

La brutta abitudine di abbandonare gli animali quando diventano 'd'impiccio' non conosce confini e così dagli USA arriva la storia (fortunatamente a lieto fine) di Missy, una cagnolona meticcia lasciata a morire di stenti e di freddo dal proprio padrone su una cima della Montagne Rocciose, perché ferita alle zampe e non più in grado di camminare.

La storia di Missy raccontata da KUSA TV: il video

Tutto ha inizio il 5 agosto, quando Anthony Ortolani, un escursionista ventinovenne, decide di scalare il Monte Bierstadt - una guglia di 4.000 metri - in compagnia del suo cane, Missy appunto. Una scelta poco lungimirante, che mostra tutta la propria pochezza una volta arrivati in cima: la bestiola, infatti, ha le zampe piene di tagli e vesciche e non riesce più a camminare. Ortolani, sorpreso dal maltempo e con un minore cui badare, come si giustificherà dopo, decide allora di abbandonare Missy al proprio destino e torna indietro senza di lei. Tuttavia, un briciolo di buon cuore sembra albergare nel ragazzo, che giunto a valle chiede aiuto ai ranger, che però gli rispondono picche a causa delle condizioni climatiche avverse. Ortolani allora torna a casa e, almeno per lui, la questione Missy è chiusa.

Sei giorni dopo, però, Scott Washburn e sua moglie Amanda arrivano nel posto dove il giovane escursionista ha abbondato il suo cane e si imbattono proprio in Missy, che è spaventata e accucciata in un anfratto, con le zampe sanguinanti. I due provano a soccorrerla, ma la bestiola è troppo pesante e non riescono a portarla con loro. La coppia allora le benda le ferite e si incammina verso valle con la ferma decisione di far partire gli aiuti. Ancora una volta, però, i ranger dicono di no, spiegando che le squadre di soccorso entrano in azione solo per gli umani.

I Washburn sono disperati e raccontano la propria (dis)avventura su Facebook e su un forum di alpinismo, 14ers, e a quel punto accade qualcosa: un gruppo di volontari decide di mettersi in moto per salvare Missy e otto giorni dopo l'abbandono, sale in quota e trova l'animale, incredibilmente ancora vivo. Adeguatamente equipaggiati, i soccorritori caricano la cagnolona in uno zaino e riescono infine a scendere a valle, nonostante una tempesta di neve. La bestiola è portata da un veterinario, che parla di "miracolo" e la storia viene ripresa da KUSA TV e poi dai principali media nazionali.

I soccorritori, oltre che Scott e Amanda, si offrono di adottare Missy, ma ecco il colpo di scena: Ortolani si rifà vivo e dopo aver scritto su 14ers "imploro perdono alla comunità e soprattutto alla mia Missy per averla abbandonata. Grazie a tutti dal profondo del cuore", chiede di riavere il cane. Ma il forum insorge (e infatti poco dopo verrà chiuso) e lo sceriffo Rick Safe di Clear Creek cita in giudizio per crudeltà Ortolani il 16 ottobre: il giovane rischia 18 mesi di carcere e una multa di 5 mila dollari, anche se Jennifer Edwards, avvocato e fondatrice dell'Animal Law Center, spiega che la richiesta di aiuto ai ranger da parte di Ortolani forse mitigherà la pena.

Quello che sembra chiaro, comunque, è che Missy, che si sta riprendendo dopo la brutta avventura, difficilmente tornerà dal suo vecchio padrone, mentre molto più probabilmente comincerà una nuova vita con qualcuno dei suoi valorosi soccorritori, magari Alex Gelb, che ha raccontato il salvataggio così: "E' un cane molto dolce", quando l'abbiamo trovata "si vedeva che era sfinita, ma era felice".

Fiorella Fretta

Se davvero questo Antony Ortolani (cognome italiano purtroppo) doveva soccorrere prima un minore disabile possiamo pensare a delle attenuanti, però si sarebbe dovuto preoccupare di allertare tutti per salvare la povera bestiola, questa è l'aggravante nei suoi confronti. Penso si sia pentito solo per evitare carcere e ammende pecuniarie!

2012-08-21 13:01:40
Patrizia Bosi

Un Grazie ai Volontari che l'hanno salvata, dopo le cure avrà bisogno di trovare un padrone di razza, un Bastardo l'aveva già trovato!!!!!!!

2012-08-21 17:25:42
Davide Grieco

GRANDI!!!!!

2012-08-21 18:46:51
Tommaso Palermo

"Gli rispondono picche": che stile questo giornalista. Ahahahahah

2013-01-07 00:04:35

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014