Excite

Mistero su Sarah Scazzi, contava i giorni alla sua scomparsa

Sono trascorsi dieci giorni dalla scomparsa di Sarah Scazzi. L'allarme è partito da Facebook, da un gruppo che la cugina della ragazze ha creato per poter raccogliere informazioni sulla giovane 15enne, il cui mistero si infittisce.

Guarda le foto di Sarah Scazzi

L'hanno tutti definita una ragazza tranquilla, buona, senza fidanzati, che non litigava mai con nessuno, eppure qualcosa non quadra. Secondo le ultime indagini degli inquirenti, la giovane aveva un calendario i cui giorni sono stati tutti cancellati con un pennarello nero, fino al giorno 26, data della sua scomparsa. Un gesto che non aveva mai fatto prima e che può far ipotizzare ad una scomparsa volontaria o a un evento importante da vivere.

Intanto spuntano nuovi testimoni che avrebbero visto Sarah nei pressi della casa della cugina che camminava velocemente. Mentre continuano gli interrogatori ad alcuni amici fidati dell'adolescente, che hanno circa dieci anni di differenza da lei, come Ivano, di cui scrive la giovane sul suo diario:

'Quando io ti amo e tu mi ami siamo come l'uno lo specchio dell'altro, e riflettendoci vediamo l'infinito'. Il ventisettenne si è giustificato, ha i suoi alibi e ha spiegato: 'Le piacevano i peluche. Gliene regalavamo in continuazione, al tiro a segno andavamo praticamente solo per lei. Forse le piacevo anche io. Ma era una bambina: quando lei mi sorrideva, io le sorridevo. Tutto qui. Sì è vero, mi hanno fatto un sacco di domande su Sabrina, la cugina. Penso perché io e Sabrina abbiamo un rapporto speciale. Non siamo fidanzati, ma siamo molto legati'. Il mistero sulla scomparsa di Sarah passa anche attraverso queste relazioni ma da quel 26 agosto non ci sono altre traccie e avvistamenti della ragazza e in famiglia si continua a pensare al rapimento.

foto: Facebook

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017