Excite

Monte dei Paschi di Siena, David Rossi si è suicidato: il fedelissimo di Mussari non era indagato

  • Getty Images

Si è suicidato lanciandosi dalla finestra del suo ufficio a Rocca Salimbeni: David Rossi, responsabile dell'area comunicazione del Monte dei Paschi di Siena e fedelissimo dell'ex presidente della banca Giuseppe Mussari, si è tolto la vita la sera del 6 marzo 2013 gettandosi nel vuoto dalla sede storica della banca. Sul posto sono arrivati polizia e 118, ma tutti i i tentativi di rianimarlo si sono rivelati inutili: l'uomo è morto sul colpo dopo l'impatto col terreno nel cortile interno di Rocca Salimbeni.

Rossi non era indagato nell'ambito dello scandalo che ha coinvolto il Monte dei Paschi di Siena: il suo ufficio era stato perquisito dieci giorni fa dai funzionari della Guardia di Finanza, operazione in seguito alla quale gli organi d'informazione avevano precisato che Rossi non era iscritto nel registro degli indagati nell'inchiesta della Procura di Siena, che indaga sull'acquisizione di Antonveneta e sui contratti derivati siglati dalla banca. Insieme a quello di Rossi erano stati perquisiti anche gli uffici di Giuseppe Mussari e dell'ex direttore generale Antonio Vigni. Rossi era stato ascoltato dagli inquirenti solo una persona informata sui fatti.

Storico collaboratore dell'ex numero uno di Mps, Giuseppe Mussari, David Rossi aveva 51 anni. Oltre al ruolo di capo area comunicazione di Mps, il dirigente ricopriva anche anche la carica di vice presidente del Centro internazionale di arte e cultura di Palazzo Te, con delega alla comunicazione al marketing. Il presidente del Centro, Angelo Crespi, aveva espresso la sua solidarietà a Rossi auspicando che la delicata situazione del Mps si risolvesse per il meglio.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017