Excite

Morta da 6 giorni a Palermo, i familiari non vogliono seppellirla: "Può risvegliarsi"

Qualcuno ha già gridato al miracolo, nel piccolo comune siciliano di Villagrazia di Carini, di fronte alla possibilità che un’anziana, deceduta ufficialmente 6 giorni fa, sia realmente ancora in vita.

L’assenza di rigor mortis, caso più unico che raro, a distanza di quasi una settimana di tempo dal decesso accertato dal medico legale, fa ancora sperare i familiari della donna, spentasi all’età di 68 anni.

Un secondo dottore, cardiologo dell’azienda sanitaria provinciale, ha confermato la diagnosi del collega, ma nessuno tra i parenti della persona defunta ha intenzione di rassegnarsi a chiudere la bara, alla luce del fatto che il corpo non risulta irrigidito nonostante il passare delle ore.

La temperatura fisica, peraltro, rimane stabile ed anche questo dettaglio potrebbe creare quale dubbio in più agli esperti di medicina legale. Rimane pertanto l’incertezza su questo strano episodio, che da inizio settimana continua a tenere banco a Villagrazia di Carini, suscitando un mix di curiosità e speranza nella comunità locale.

Non manca, tra i cittadini del posto, chi parla di “resurrezione” o in generale chi inizia a credere alla tesi dell’evento miracoloso, mentre il cadavere di Grazia Bruno per adesso resterà all'interno del feretro aperto, per volontà della famiglia che continuerà a vegliare in attesa di un segnale di qualsiasi tipo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017