Excite

Multato per aver scoperto il tradimento leggendo le email della moglie

Scopre il tradimento della moglie leggendo le email scambiate dalla sua consorte con l'amante e viene condannato a pagare i danni alla donna. Il fatto è accaduto a un uomo di Treviso la cui moglie aveva presentato richiesta di separazione e domanda di affidamento del figlio. A quel punto l'uomo ha portato davanti al giudice le email che provavano il tradimento della consorte e lei lo ha querelato.

Il giudice ha allora deciso di infliggere al marito una sanzione di 500 euro. Questa è stata poi condonata, ma il giudice ha stabilito che l'uomo deve pagare 5mila euro di danni alla donna. Il marito, assolto dall'accusa di aver rivelato pubblicamente i contenuti dei messaggi, può ricorrere ora in appello.

Secondo l'Associazione matrimonialisti italiani (Ami) "è giusto condannare il coniuge che viola la corrispondenza, anche in email e sms, del partner". I matrimonialisti hanno, poi, affermato: "Il malcostume tutto italiano di curiosare nella posta del partner è ormai generalizzato". Il presidente nazionale Ami, l'avvocato Gian Ettore Gassani, ha spiegato: "All'Ami risulta che nell'80% dei casi le infedeltà coniugali vengono scoperte attraverso il controllo della posta elettronica e del telefonino di chi le commette".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016