Excite

Nanotom, lo scanner che guarda dentro gli oggetti in modo non invasivo

Vedere dentro gli oggetti in maniera non invasiva? Sembra non essere più solo fantascienza. Grazie al Nanotom, infatti, ora è possibile realizzare fotografie tridimensionali ad alta risoluzione della struttura interna degli oggetti, mostrandone anche i particolari microscopici. Si tratta di uno speciale scanner a raggi X di ultimissima generazione che è destinato a segnare decisivi progressi in campo ingegneristico, medico veterinario, sanitario in generale, agrario, ambientale e molto altro ancora.

L'innovativo strumento verrà utilizzato dall'Università di Nottingham in una ricerca volta a comprendere le interazioni microscopiche tra la crescita delle radici delle piante e la struttura del suolo. Come spiegato dal quotidiano La Repubblica, in un primo momento lo speciale scanner verrà utilizzato per esaminare la crescita delle radici, in questo modo verrà analizzata la loro abilità di svilupparsi nel suolo nella direzione migliore per la salute della pianta. La speranza è che il Nanotom permetta agli studiosi di "seguire i progressi della crescita delle radici e dello sviluppo strutturale del suolo e di farlo per la prima volta senza disturbare l'esemplare in esame e senza condizionarne la crescita".

Sacha Mooney, del dipartimento di agraria e scienze ambientali dell'Università di Nottingham, ha spiegato: "Il Nanotom rivoluzionerà completamente il nostro lavoro nello studio del terreno e delle sue interazioni con le piante. Ora potremo guardare dentro queste fragili strutture per scoprire come le radici delle piante reagiscono e si adattano a terreni sfruttati in modo intensivo".

Obiettivo dello studio è quello di "contribuire nello sforzo globale della ricerca di un modello di produzione alimentare sostenibile attraverso il miglioramento e la conservazione delle risorse vitali - e finite - del pianeta".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016