Excite

Baby gang chiede il pizzo per le giostrine

Le baby gang sono un fenomeno sociale troppo sottovalutato. Bande di ragazzine che spaventano adulti e bambini per sentirsi potenti, per incutere timore. Non c'è un'alternativa per questi giovani, non hanno altri modi per divertirsi che quello di disturbare la quiete pubblica e l'ultimo caso arriva da Napoli.

Una banda, composta da ragazzi tra i 15 e i 17 anni, chiedevano il pizzo per alcune giostrine a Piazza Cavour. Nel cuore del capoluogo partenopeo questi piccoli delinquenti estorcevano da due a cinque euro per ogni mamma con bambino che voleva divertirsi nel piccolo parco con le giostre gratuite.

Ormai il parco giochi è distrutto da tempo, colpa di vandali, ma è uno spazio verde dove poter fare una passeggiata, a pagamento. Alcuni testimoni hanno dichiarato: 'Si fanno vivi in gruppo e in sella a dei motorini, ostentano l'appartenenza a famiglie criminali e hanno l'aria sicura di chi resta impunito'.

Infatti, non c'è nessun capo d'imputazione contro di loro e continueranno a dar fastidio fino a quando non aumenteranno la posta. Alcune mamme sono demoralizzate: 'Abitiamo in via Stella e questa area attrezzata a giochi è uno dei pochi spazi all'aperto per i bambini. Ma da giorni non li frequentiamo perché siamo stati minacciati'.

Salvatore Brandi, presidente dell'associazione '& Napoli', al 'Il Mattino' parla di cani sciolti: 'Noi stessi abbiamo salvato dalla strada tanti minori del rione, impegnandoli nella pulizia dell'area. Questi che terrorizzano mamme con bambini e loro coetanei sono soltanto cani sciolti che, il più delle volte, provengono da altri quartieri'. L'unica alternativa è quella di richiedere una pattuglia fissa di polizia o carabinieri che difenda i cittadini.

Foto: Flickr

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014