Excite

Natascha, nuove ombre

Incatenata, umiliata e ripresa mentre veniva malmenata dal suo sequestratore.
Il mistero Natascha Kampusch (che tra poco arrivera' sul grande schermo) diventa ogni giorno piu' scabroso e inquietante.
La notizia bomba secondo la quale la sequestrata di Vienna avrebbe subito maltrattamenti violentissimi è arrivata con l'uscita del rotocalco tedesco Stern.
La notizia, resa con tutti i condizionali d'ordinanza, ha scatenato un putiferio in Austria.

Secondo questa nuova ricostruzione, Natascha sarebbe stata ripetutamente incatenata, malmenata e frustata dal suo sequestratore Priklopil, abituale frequentatore degli ambienti sadomaso della capitale austriaca.
La ragazza sarebbe stata costretta non solo ad accompagnarlo nei suoi appuntamenti segreti, ma anche a fargli da complice nelle situazioni più estreme con rituali da messa nera e sesso di gruppo.
Priklopil non avrebbe partecipato a questi perversi giochi ma avrebbe fatto da guardone, filmando e fotografando l'orgia.
Il motivo? Soldi, ovviamente.

I filmini potevano rendere moltissimi soldi sul mercato pornografico illegale.
A rinforzare la tesi ci ha pensato il quotidiano viennese Die Presse che ha riproposto un articolo nel quale venne alla luce l'esistenza di un pornovideo offerto su Internet a 25 euro con la locandina "Le immagini segrete dalla cella: giochi perversi, brutali e choccanti".

Secondo alcune fonti non citate dal giornale, Brigitta, la mamma di Natascha, all'epoca era legata sentimentalmente ad un autotrasportatore, amico di Wolfgang Priklopil.
Se ne deduce che la madre frequentasse il sequestratore: "Li ho visti insieme, con i miei occhi, quando ancora lavoravo nel negozio di alimentari dei genitori di Natascha", sostiene la testimone Annaliese Glaser.
Quanto più si scava in questa vicenda, tanto più aumentano i misteri.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016