Excite

Nello stesso momento giudice e avvocato grazie alla gemella

Anche la giustizia ha le sue magagne. Riuscire a gestire due professioni non è di certo facile, deve essere stato questo il pensiero dell'avvocato del Tribunale civile di Vigevano e giudice onorario della sezione distaccata del Tribunale di Milano. Così l'avvocato-magistrato Gabriella, per riuscire a conciliare le due professioni e portare a casa il frutto del duro lavoro, ha pensato di chiedere aiuto alla sorella gemella, Patrizia, semplice laureata.

In questo modo quando Gabriella era a Rho in veste di magistrato onorario, Patrizia si trovava a Vigevano in veste di avvocato. Grazie a questo "trucchetto" era assicurata la riscossione delle parcelle dei clienti rappresentati e se questi non pagavano ci si rivolgeva al Tribunale di Rho presentando i fascicoli delle cause, i verbali che attestavano presenza e prestazioni nelle udienze e la liquidazione ammessa dall'Ordine degli avvocati di Milano. E' anche accaduto che il Tribunale abbia emesso decreti ingiuntivi nei confronti dei clienti insolventi.

La truffa però è stata scoperta e le due gemelle cinquantenni sono state rinviate a giudizio per "falso ideologico commesso dal pubblico ufficiale in atti pubblici". Il Tribunale di Brescia, inoltre, processerà il 15 ottobre la gemella avvocato-magistrato per "falso ideologico in certificati nell'esercizio della professione forense" e truffa ai danni dei clienti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016