Excite

Neonata morta annegata trovata in spiagga a Eboli: aveva ancora il cordone ombelicale attaccato

  • Getty Images

Macabro ritrovamento sulla spiaggia di Eboli (Salerno), in località Campolongo: il corpicino di una bambina appena nata è stato infatti rinvenuto sul bagnasciuga da un passante, che ha subito avvisato la polizia. Secondo il racconto del testimone, la piccola rimbalzava tra l'acqua e la sabbia, quasi cullata macabramente dalle onde.

Stando alle prime informazioni diffuse dagli uomini delle forze dell'ordine, la neonata - di poche ore, se non addirittura minuti - è morta affogata ed è rimasta in mare sicuramente alcuni giorni, almeno in base allo stato del corpicino, deformato e coperto di alghe. La permanenza in acqua, comunque, non ha impedito di identificare l'origine nordafricana della piccola.

Fatto, quest'ultimo, che apre tre piste di indagini per gli investigatori: la neonata infatti potrebbe essere stata gettata in mare o da una delle prostitute costrette a vendersi sul tratto di lungomare compreso tra Pontecagnano e Paestum, alcune delle quali giovanissime, o da una donna della popolosa comunità che vive nella Piana del Sele oppure da una migrante in viaggio su una delle tante carrette del mare che transitano lungo quel tratto di costa.

In entrambi i casi, l'ipotesi in piedi al momento è quella di infanticidio, anche se solo l'autopsia prevista per domani potrà dire come è avvenuta la morte della neonata. Qualunque sia la risposta, comunque, nulla toglie che si tratta di una fine atroce, piena di dolore e disperazione.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017