Excite

Neve a Roma nel 2013? Le previsioni dicono il 17 gennaio

  • Getty Images

Dopo le festività natalizie trascorse con temperature quasi primaverili, il grande freddo è già stato ampiamente annunciato per il prossimo fine settimana: tra il 12 e il 13 gennaio l'Italia sarà investita dall'aria gelida proveniente dall'Europa Orientale. Il cosiddetto Orso Siberiano farà precipitare le temperature anche di 10 gradi e in modo decisamente repentino. Così le grandi città si preparano ad affrontare l'emergenza freddo e l'eventuale presenza di neve.

Meteo gennaio 2013: le informazioni per tutta Italia

Dopo i numerosi disagi causati dalla nevicata del febbraio dello scorso anno a Roma, con la città paralizzata e l'amministrazione cittadina in grande difficoltà, stavolta si cerca di prevenire gli effetti del maltempo predisponendo la macchina organizzativa in anticipo, poichè le previsioni non sono per nulla confortanti.

Foto della neve a Roma: la città in tilt

A rendere probalili le nevicate anche a bassa quota al Centronord è l'arrivo di "un enorme serbatoio di aria gelida presente sulla Russia, che punterà verso l'Europa e l'Italia già nel fine settimana del 12-13 gennaio - spiega Antonio Sanò, direttore del portale ilmeteo.it - allo stato attuale sussiste la possibilità di nevicate al centro Italia e sulla Capitale a metà mese".

L'arrivo della neve sulla Capitale è atteso per tra il 17 e il 19 gennaio 2013, anche se il dipartimento Ambiente e Protezione Civile del Campidoglio ci tiene a precisare di non agire in base a previsioni di lungo termine: "noi teniamo in considerazione quelle degli organi ufficiali e comunque non consideriamo attendibili quelle che vanno oltre le 72 ore - ha dichiarato ad Adnkronos il direttore del dipartimento Tommaso Profeta - In ogni caso abbiamo già svolto i nostri adempimenti: è stata già emessa a inizio stagione l’ordinanza per il piano neve e il sale è stato distribuito ai municipi per ogni eventualità".

Il rischio neve paventato per il 17 gennaio dovrebbe trovare la città più preparata rispetto allo scorso anno nell'affrontare l'eventuale emergenza. L'implementazione del Piano Freddo di Roma Capitale è partita già ad inizio dicembre, con la distribuzione del sale ai diversi Municipi della città e la predisposizione di luoghi di riparo per poveri e senzatetto: in diversi punti della città sono state aperte 12 strutture di accoglienza per le persone in difficoltà cosìcchè, nei 4 mesi del grande freddo, ci siano 640 posti letto in più rispetto ai circa 700 posti a disposizione durante tutto l’anno. Per le disposizioni in merito alla circolazione, ai trasporti e alla sicurezza urbana, bisognerà attendere che il rischio di nevicate sia previsto con maggiore certezza.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017