Excite

Niscemi, Lorena massacrata a calci e pugni

Altri tragici e inquietanti dettagli emergono dal caso che ha sconvolto la cittadina di Niscemi. I tre ragazzi, autori del feroce omicidio di Lorena Cultraro, hanno fornito altri terrbili particolari. "Sono stati Domenico e Giuseppe a prenderla a calci e pugni incolpandola di avere messo in giro notizie false che creavano problemi con le loro fidanzate... - ha raccontato Alessandro, uno dei tre minorenni fermati - poi pure io ci ho messo la mano in bocca a Lorena fino a quando non ci siamo accorti che la stessa non respirava più e gli usciva anche sangue dalla bocca...". Spaventose le parole del ragazzino: "Lorena cercava di fare qualche resistenza verbale. Ma a turno, prima Giuseppe, poi Domenico, e per ultimo io, riuscivamo ad avere rapporti sessuali con lei che non opponeva resistenza... Poi, calci e pugni...".

Alla famiglia di Lorena non rimane altro che rabbia e dolore. "L'ho riconosciuta da qualche ciocca chiara sui capelli scuri - ha detto il padre della 14enne, Giuseppe Cultraro, all'uscita dall'obitorio di Caltagirone - per il resto è un buco nero. Si pentono? Bastardi. Rispetto a loro Totò Riina un signore è. Devono morire in galera". Da quanto emerso i tre minorenni, certi di essere intercettati, hanno tentato l'ultimo depistaggio preordinando una telefonata da fare qualora il corpo di Lorena fosse stato ritrovato.

"Voleva fare la parrucchiera - ha raccontato Giuseppe Cultraro - 'Ma prima studia che senza un pezzo di carta oggi manco un buco ti fanno aprire'. E lei s'era comprata la piastra per allenarsi. Ha cominciato mia sorella. Poi le vicine di casa, le sue compagne. Ogni giorno venivano a cercare la 'parrucchiera'. Lei, fiera. Io pure. L'aveva nel sangue. Ma picciridda era. Ci piacevano le cose semplici. Guardava la De Filippi, Amici, il Grande Fratello e sperava di partecipare, un giorno. Poi ci ripensava: 'Mi vergogno'...".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016