Excite

Norman Oosterbroek: ucciso dalla polizia il bodyguard dei vip, da Mandela a Lady Gaga

  • YouTube

Ucciso con un teaser dalla polizia nella casa dei vicini, dove si era introdotto con la forza e completamente nudo. E' davvero triste la fine di Norman Oosterbroek, uno dei bodyguard più famosi al mondo per avere lavorato per celebrità del calibro di Nelson Mandela, Beyoncé, Jay Z e Lady Gaga: secondo quanto riportato dal Miami Herald, infatti, l'uomo - un vero e proprio gigante, alto 198 cm e dal peso di 108 kg - la notte di lunedì ha fatto irruzione nella villa di Christiane e Markus Jung, suoi vicini di casa, ed è stato fermato dalla polizia (chiamata dalla donna) mentre picchiava il proprietario con una mano e con l'altra ingeriva "una sostanza sospetta".

Nelson Mandela, ultime notizie: "Non è in stato vegetativo. Apre gli occhi se gli si parla"

"Era molto violento, fuori controllo e instabile", ha spiegato ai media la portavoce delle forze dell'ordine di Miami, Nancy Perez, che però non ha fornito maggiori dettagli sul numero di agenti intervenuti per fermare l'uomo né su quanti teaser hanno colpito il bodyguard e con che intensità. Quello che è noto, invece, è che Oosterbroek è stato trasportato privo di coscienza al Baptist Hospital, dove poi è morto. Da indiscrezioni, inoltre, si sa che la temperatura dell'uomo era elevata - "come quella di qualcuno sotto l'effetto di cocaina" - mentre Perez ha ammesso che sul corpo di Oosterbroek è stata rinvenuta della polvere bianca.

Conosciuto nell'ambiente come "il gigante olandese", il bodyguard ha iniziato la sua carriera con il presidente sudafricano Nelson Mandela, quindi ha fondato una propria agenzia di sicurezza internazionale, la RAD, ed è diventato una delle guardie del corpo più richieste dai vip: era Oosterbroek l'addetto alla sicurezza elegante e privo di emozioni che nel 2010 ha placcato un fan troppo esuberante che cercava di raggiungere Jay Z sul palco del suo concerto a Washington e l'ha scaraventato lontano 10 metri, spaccandogli entrambe le gambe.

'Incidenti del mestiere' a parte, l'uomo era molto apprezzato per la sua discrezione e professionalità, ma il successo non gli ha impedito di venire risucchiato nella spirale della droga. Nel 2009 sembrava che gli anni bui fossero finalmente finiti, con il matrimonio con la fidanzata April McDaniel durante una sontuosa cerimonia al New York's Botanical Garden, e invece lunedì sera il tragico epilogo. Oosterbroek lascia due figli piccoli e moltissimi amici vip e fan che lo hanno ricordato e ringraziato pubblicamente su Facebook e Twitter per il lavoro svolto per i loro beniamini.


Norman Oosterbroek scaglia giù dal palco di Jay Z un fan e gli spacca le gambe

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017