Excite

Milano, malori per nube tossica

Almeno una ventina di persone, sei delle quali sono state ricoverate in ospedale a Melzo per accertamenti, hanno accusato malori nell'hinterland milanese per una nube tossica. Cosa abbia provocato la nube non è ancora chiaro, probabilmente si è trattato di miasmi sprigionati dal diserbante sparso nella mattina in alcuni campi della zona di Settala.

L'allarme è scattato ieri sera, intorno alle ore 22.00, quando al 118 sono arrivate telefonate di cittadini della zona di Premenugo, a Settala, comune a est di Milano, che lamentavano fastidi agli occhi e alle vie respiratorie. Gli operatori del 118 hanno immediatamente consigliato di rimanere in casa con le finestre ben chiuse.

Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno cercato di capire cosa avesse provocato quei malori. E' stata l'Azienda regionale di emergenza e urgenza (Areu) a parlare di nube tossica. A quanto pare nella zona interessata sono presenti diverse aziende che operano nel campo chimico, ma al momento non è stato possibile accertare se ci sia un legame tra loro e la causa dei malori.

I cittadini che non sono potuti rientrare a casa per la vicinanza della nube hanno trascorso la notte nella sala consiliare messa a disposizione del Comune di Settala. I carabinieri sono ora all'opera per cercare di risalire alle aziende che ieri hanno usato il diserbante e per avere notizie sul principio chimico del prodotto. Nel frattempo, dal momento che sono più di quindici le persone che hanno accusato malori, l'Areu ha dichiarato lo stato di maxiemergenza.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017