Excite

Nubifragio a Catania: fiume d'acqua in centro, persone in fuga sui tetti

  • Twitter

Un violento nubifragio si è abbattutto oggi pomeriggio su Catania. Pioggia e grandine ininterrotte dalle 16 hanno mandato in tilt la circolazione e il sistema di raccolta delle acque reflue, intasando i tombini e facendoli esplodere e trasformando in un vero e proprio fiume d'acqua le strade del centro, tra cui anche la via Etnea. Centinaia le telefonate ai Vigili del Fuoco, con i centralini sovraccarichi e il personale non in grado di fronteggiare tutte le emergenze.

Le foto del nubifragio a Catania

I danni più gravi si sono registrati nel cuore della città, con decine di veicoli travolti da un torrente limaccioso, formatosi per il mancato deflusso della pioggia negli scarichi e l'arrivo a valle dell'acqua caduta abbondante sui paesi alle pendici dell'Etna. La via Etnea, che taglia a metà Catania, è stata letteralmente sommersa e i numerosi esercizi commerciali che su di essa affacciano sono stati invasi dal fango. I tavolini, le sedie e le strutture dei dehors sono state trascinate via dalla forza della corrente, che ha travolto anche automobili, moto e bidoni della spazzatura, creando un impetuoso quanto pericoloso fiume di detriti.

Tutte le persone che si trovavano per strada e ai primi piani delle abitazioni hanno cercato scampo sui tetti e solo ora stanno iniziando a scendere, aiutate dai Vigili del Fuoco. Nella zona industriale un operaio è precipitato in uno scavo profondo 8 metri mentre cercava di mettere in salvo del materiale nel magazzino della ditta dove lavora e da quello che si apprende potrebbe esserci un disperso. Una squadra di pompieri impegnata nei soccorsi, infatti, ha rinvenuto tra i detriti lasciati dal fiume d'acqua che ha invaso il centro un borsello - con dentro una tessera sanitaria - e uno stivale. Indizi che fanno temere il peggio. Al momento alcuni sommozzatori stanno scandagliando il torrente Amenano, dove potrebbe essere stata trascinata la persona travolta.

Dopo essere rimasto chiuso a lungo per sicurezza, con quattro voli in arrivo dirottati sull'aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo e ritardi su tutti quelli in partenza, lo scalo etneo di Fontanarossa sta ora tornando alla normalità, così come la circolazione nell'hinterland di Catania. Più difficile la situazione nel centro della città. E intanto monta la polemica: il Comune, infatti, ha accusato la Protezione Civile (subito attivata) di "non avere ricevuto alcuna segnalazione di allerta meteo" sul nubifragio.


Nubifragio a Catania: le prime immagini dal centro della città

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017