Excite

Abruzzo, registrata scossa nell'aquilano

Torna la paura in Abruzzo. La terra trema ancora. Alle 23.50 di ieri nella Valle Peligna è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.1. L'epicentro è stato localizzato nell'area del Monte Velino, tra Castel di Ieri e Collarmele, in provincia de L'Aquila, ad una profondità di circa otto chilometri.

Tutte le notizie sul terremoto de L'Aquila

A Sulmona, Pratola Peligna, Raiano in molti dalla paura sono usciti di casa trascorrendo la notte in automobile. Nonostante la forza della scossa non è stato registrato alcun danno a persone o cose. Secondo le testimonianze, si sarebbe trattato di una scossa breve, ma molto potente. I vigili del fuoco che, come si può immaginare, sono stati subissati dalle telefonate, hanno fatto sapere che la situazione è sotto controllo.

Come riportato dall'Agi, Salvatore Liberatore, del Bar Just Café di Pratola Peligna, ha raccontato: 'Era prima di mezzanotte quando ho avvertito un frastuno e un movimento sotto il letto. Dapprima ho pensato al transito delle macchine, ma poi mi sono reso conto che era stata una scossa. Dopo un po' mi hanno chiamato gli amici al telefono confermandomi che il terremoto c'era stato nella zona tra il Velino e il Sirente. In giro si è vista un po' di gente, nonostante il freddo. A meno 4 chi ha passato la notte fuori casa ha sofferto un po''. Liberatore ha spiegato che la paura c'è, dal momento che Giampaolo Giuliani, l'esperto che due anni fa scatenò le polemiche per le sue previsioni sui terremoti, ha detto che proprio quella zona dell'Abruzza probabilmente in futuro sarà una di quelle che potranno essere colpite dal sisma.

E la terra in Abruzzo è tornata a tremere a pochi giorni dal 6 aprile, giorno in cui ricorreranno due anni dalla scossa che nel 2009 ha devastato la città de L'Aquila.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017